Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA CAVALLETTA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/4/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Fauno
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    B. Legnani


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 17/4/07 0:14 - 4488 commenti

Siamo in presenza di una cavalletta che, anziché saltare, scende, passo dopo passo, sulla via dell’abiezione. Niente di perverso (siamo nel 1970…), ma dal possibile comodo matrimonio si finisce prima nella prostituzione e poi nel carcere. Filmetto con esito nettamente inferiore alle sue pretese, con una giovane, lucente Jacqueline Bisset, protagonista assoluta. Così così il resto del cast.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Fauno 15/5/16 22:26 - 1836 commenti

Molto carina la Bisset: più che parassitare salta di palo in frasca, si trova davanti a tutti i tipi di uomo per fuggire dalla noia e trovare situazioni a lei più congeniali; ma è anche una che non sa aspettare, piena di complessi e vuole emergere senza averne le doti. Così dal Canada a Las Vegas e a Los Angeles. Non è un film d'epoca; ora come allora il mondo dello spettacolo necessita di tutti e di nessuno, ed è facile degradarsi da soubrette a entraineuse fino a squillo; ma una sorte ancora peggiore la subiscono gli ex campioni, ridotti a etichette.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Il dolce si serve alla fine"; "Nessuno si prende gioco di me, puttana dei negri".
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)