Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GOOD NIGHT, AND GOOD LUCK

All'interno del forum, per questo film:
Good night, and good luck
Titolo originale:Good night and good luck
Dati:Anno: 2005Genere: biografico (bianco e nero)
Regia:George Clooney
Cast:David Strathairn, Jeff Daniels, Robert Downey Jr., Alex Borstein, Patricia Clarkson, George Clooney, Ray Wise, Frank Langella
Note:Ispirato alle reali vicende di Edward R. Murrow
Visite:611
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 14
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/4/07 DAL BENEMERITO RED DRAGON

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 10/3/08 7:30 - 10867 commenti

Seconda ottima regia per l'attore George Clooney. Good night and good luck è un'ottima ricostruzione degli anni della guerra fredda americana attraverso un film dal forte impatto sul versante dell'impegno civile e che prende come simbolo una delle roccaforti della libertà di pensiero, il giornalismo libero da condizionamenti. Sceneggiatura molto raffinata ed ottime interpretazioni (di Strathairn e dello stesso Clooney); il film è girato in un efficace bianco e nero.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Cotola 9/11/10 23:55 - 6896 commenti

Osannata (un po’ troppo) opera seconda di Clooney. Certo, è un buon film e l’intento è innegabilmente positivo. Si parla di maccartismo e lo si fa in modo meritevolmente sobrio, evitando inutili sproloqui grondanti retorica. Regia discreta (ma nulla di eccezionale), messa in scena “teatrale”, splendida fotografia e monumentale prova di David Strathairn. E se il Clooney regista fosse meglio dell’attore?
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 11/7/07 10:36 - 2444 commenti

George Clooney ci racconta la storia vera di un giornalista, Edward R. Morrow, che nel 1953 decise di combattere duramente, in televisione, il senatore McCarthy e la sua caccia ai comunisti. La pellicola è buona e non enfatizza i suoi protagonisti, è girata in un bellissimo bianco e nero e ha l'unico neo di un ritmo molto lento. Buona la scelta del regista di cedere la parte principale ad un ottimo David Strathairn. Merita di essere visto.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 23/7/09 11:24 - 4720 commenti

Non male. Buon film che racconta uno dei periodi più bui della storia americana (il maccartismo). La scelta del bianco e nero è lodevole e le interpretazioni convincono (anche Clooney è discreto). Il film scorre molto bene ed è abbastanza preciso. Da vedere.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Capannelle 6/4/09 10:37 - 3542 commenti

Dopo decine di film sul Vietnam o su Kennedy era giusto trattare un fenomeno, il maccartismo, meno eclatante ma ugualmente drammatico per la convivenza civile. Per valutare come le parole e il sospetto, unite al sonno delle coscienze, possano fare più danni delle pallottole. Buon film, messa in scena sobria, quasi teatrale, strepitoso il protagonista Strathairn con i suoi monologhi. Ruolo delicato quindi per il suo doppiatore italiano, Roberto Draghetti: anche lui è da applausi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ci proclamiamo difensori della libertà ovunque essa continui a esistere nel mondo ma non possiamo difenderla altrove se a casa nostra la calpestiamo.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Saintgifts 16/9/10 22:04 - 4099 commenti

Intervallata dalla voce e dalle immagini di Dianne Reeves, che canta classici pezzi di jazz, una discreta pellicola in b/n diretta da George Clooney e interpretata da un ottimo David Strathairn, sul lavoro del giornalista televisivo Edward R. Morrow, che nel 1953 criticò aspramente il sen. McCarthy e la sua caccia ai comunisti (e che colpì anche il mondo del cinema). Buona sceneggiatura e riprese ricche di primi piani con luci e ombre taglienti. Descritto anche il mondo del network e le sue regole e la facilità con cui si licenziava il personale.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Giùan 19/3/12 15:44 - 2590 commenti

Ciò che colpisce nell'opera seconda di Clooney regista è la perfetta amalgama tra il tessuto ideologico/morale e la trama prettamente cinematografica (incarnata nel vigoroso ritmo narrativo e soprattutto nell'inatteso b/n di Elswit), capace di sublimare le eventuali velleità (ed ovvietà) dell'intreccio nella raffinata semplicità del disegno. Eccoci così di fronte ad un raro prodotto, capace di coniugare forma e sostanza e non farci disperare sul futuro del "cinema civile". Bello script letterario di George/Eslov ed epica interpretazione di Strathairn.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La proliferazione degli schermi e la perenne sigaretta di Ed Murrow/David Strathairn.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Paulaster 2/5/18 11:16 - 2222 commenti

Descrizione del clima giornalistico negli anni del Maccartismo visto attraverso gli occhi di Edward Murrow. Buon cinema politico quando rivendica a favore di chi combatteva il comunismo (nonostante le censure e le intimidazioni). Clima anni Cinquanta ben ricostruito, con divagazioni jazz a intervallare i contenuti sociali e civili. Clooney discreto nella regia, straordinaria la fotografia e un’interpretazione alla Bogart di Strathairn.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il discorso di chiusura.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Didda23 26/10/11 17:11 - 2086 commenti

Immersa in uno straordinario e pregnante bianco e nero, l'opera ci proietta, senza retorica, in uno dei periodi più bui della storia americana, "la caccia alle streghe" perpetuata dal senatore Joseph McCarthy negli anni '50. Sceneggiato con cura e precisione, Good night and good luck induce alla riflessione su diritti fondamentali quali la libertà di espressione. Il ritmo non esaltante non compromette la bontà dell'operazione. Magistrale la prova di David Strathairn. Ad oggi il miglior Clooney (come regista).
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Furetto60 23/2/15 8:31 - 1129 commenti

Il regista Clooney confina l’attore Clooney ai margini dell’azione in questo film che ripropone la lotta di un gruppo di giornalisti contro i sistemi repressivi del maccartismo. Il ruolo di primattore è lasciato a Starthaim, autore di prova viscerale, impreziosita dall’ottimo doppiaggio italiano. Pellicola abbastanza breve, come a voler concentrare l’attenzione sui memorabili monologhi di Murrow e girata in b/n (scelta, anche questa, che appare più che felice).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La colpa, caro Bruto, non è nelle stelle, ma in noi stessi.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Alex1988 7/9/18 18:01 - 518 commenti

In un'ora e mezza (scarsa) di durata, George Clooney riesce a portare sul grande schermo un discorso più che mai attuale: quello del libero pensiero, inteso in questo caso come libertà di stampa. Raccontando quanto accaduto allo scoccare della Guerra Fredda in America con la politica del "maccartismo", Clooney, pur non risparmiando una certa retorica, riesce nell'intento di mettere a nudo una certa ipocrisia occidentale che pretende la libertà per tutti, purché non si calpesti la propria. Da vedere.
I gusti di Alex1988 (Azione - Poliziesco - Western)

Red Dragon 13/4/07 14:27 - 125 commenti

Gran pellicola di Clooney, finora la migliore e la più matura. Film asciutto, serio, girato in un azzeccatissimo B/N, con lo stesso Clooney che decide di retrocedersi a spalla a favore di un magnifico Strathairn, poi candidato all'Oscar. Pellicola di critica e di monito, che ripesca negli anni neri del maccartismo imperante e che vuole valorizzare il giornalismo televisivo (in tal senso l'omaggio al padre di Clooney è dichiarato), puntando il dito contro tutto ciò che mina la libertà e la correttezza di informazione. Magari anche dall'interno.
I gusti di Red Dragon (Fantascienza - Giallo - Thriller)

Blsabbath 4/10/09 10:50 - 46 commenti

Secondo lavoro di Clooney alla regia basato sulla storia vera di Edward Murrow, giornalista CBS, ai tempi dello scontro con il senatore McCarthy. Il film, senza infamia né lode, pecca un po' di ingessatura nei dialoghi; notevole comunque la prova di Strathairn, ottimi i primi piani in BN. Da vedere se non altro per riflettere sulla condizione del giornalismo odierno... Assolutamente sconsigliata la visione a chi ha appena smesso di fumare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Murrow e il discorso sulla libertà.
I gusti di Blsabbath (Documentario - Drammatico - Fantascienza)

Fele 19/12/07 22:18 - 43 commenti

Tecnicamente buono, fotografato com'è in un convincente BN, anche se con troppi primi piani, da impianto teatrale, impressione rafforzata dal fatto che si basa esclusivamente su dialoghi e monologhi. Quasi disperato nel suo lucido anelito alla libertà e contro ogni oscurantismo, ogni ottusità di censura (e questo è bene), ma con una profondità a volte poco convinta e vuota. Diparte.