Cerca per genere
Attori/registi più presenti

KAGEMUSHA - L'OMBRA DEL GUERRIERO

All'interno del forum, per questo film:
Kagemusha - L'ombra del guerriero
Titolo originale:Kagemusha
Dati:Anno: 1980Genere: drammatico (colore)
Regia:Akira Kurosawa
Cast:Tatsuya Nakadai, Tsutomu Yamazaki, Kenichi Hagiwara, Jinpachi Nezu, Hideji Otaki, Daisuke Ryu, Masayuki Yui
Visite:706
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/4/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 9/4/07 0:45 - 4227 commenti

Grandioso affresco di Akira Kurosawa, probabilmente “occidentalizzato”, ma la cosa non fa certo storcere il naso a noi, che godiamo di un film forse meno orientale di quanto avrebbe potuto essere ma che ci diventa meno difficile, e che certo non perde per strada momenti grandiosi, trascinanti e momenti in cui si soffre per il destino del sosia.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 11/8/09 12:10 - 10558 commenti

Potente affresco storico diretto da Kurosawa (e prodotto da George Lucas) che unisce al grande valore formale (fotografia e ricostruzioni ambientali impeccabili) il profondo aspetto concettuale riguardante l'ambivalenza tra essenza e apparenza.Pur godibile nel complesso il film presenta il limite dell'eccessiva lentezza di alcuni passaggi che tendono a distrarre lo spettatore meno attento e amante del genere.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 24/12/10 10:04 - 7042 commenti

La mano del Maestro c'è, eccome: basterebbe il finale della storica battaglia di Nagashino, con cavalli e cavalieri agonizzanti, a meritare una standing ovation; o la battaglia notturna contro un nemico che non si vede; o il coloratissimo incubo del sosia che sta sostituendo il generale dopo la sua morte. La storia in sé è sottilissima nel tratteggiare la psicologia del simulatore sempre più immedesimato. Ma il film procede con una lentezza incongrua e ingiustificata, che spesso distilla ciò che non è necessario distillare. Capolavoro mancato.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Daniela 7/8/09 10:51 - 7290 commenti

Opera paradossale: temi tanto intimi quali quelli della ricerca della propria identità, della dicotomia fra essere ed apparire, del rapporto fra volto e maschera in cui talvolta è l'abito a fare il monaco, che si inseriscono nel quadro di un monumentale affresco storico, di grande potenza visiva. Incapace di tornare ad essere niente altro che se stesso, al kagemusha non resta che cercare la dissoluzione nel numero, uno fra tanti, nella battaglia finale, uno dei momenti più alti nella filmografia di questo Maestro del cinema

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il kagemusha che, dall'alto di una collina, resta immobile per tutta la durata di una battaglia.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 6/7/09 17:48 - 2325 commenti

La produzione Coppola-Lucas ha sicuramente fornito maggiore visibilità al film, almeno in occidente, ma non ha, fortunatamente, snaturato troppo l'opera di un regista che ci ha abituato da sempre a ritmi lenti e riflessivi. La storia è quello di un sosia (kagemusha) che deve "sostuituire" il vero capo di un potente clan, oramai defunto, per non indebolire il morale della truppa. Come sempre bisogna armarsi di pazienza causa la lunghezza della pellicola (ma l'edizione italiana fu accorciata), ma si sarà appagati dallo "sforzo" effettuato.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Brainiac 9/8/09 0:33 - 1081 commenti

Premetto: sono prevenuto nei confronti di Kagemusha. Ma mi sarà concesso, dato che mio zio mi portò al cinema a vederlo a sei anni, e mi traumatizzò. L'ho rivisto in età matura, con timore ammetto e pur amando storie "anche" lente (Van sant, Kitano), la codificazione estrema dello stile non mi ha fatto empatizzare col tutto. Campi e controcampi infiniti, estenuanti. Credo che non violerò le regole del sito se ammetto che per qualche minuto sono caduto fra le braccia di Morfeo. E ringrazio mio zio: anche da visioni ostiche può nascere la passione per i film.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Pinhead80 30/11/10 18:18 - 3020 commenti

La prima scena, costituita da ritmi lenti e dilatati, dialoghi verbosi e similarità dei personaggi, rischia sin da subito di stroncare anche lo spettatore più attento. La lentezza non lo rende facilmente fruibile ma rimane comunque un capolavoro. La storia affascinante e l'attesa di uno scontro che sembra non arrivare mai sono solo due degli innumerevoli elementi che rendono questa pellicola unica.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Belfagor 10/2/11 10:15 - 2551 commenti

Il guerriero ombra è un guscio vuoto, il termine ultimo della spersonalizzazione indotta dalla guerra. L'identità del protagonista si disperde in modo lento ma costante, culminando nella maestosa battaglia finale. Dei film di Kurosawa è quello che mostra più contaminazioni occidentali e probabilmente quello con il maggiore senso di grandiosità, che a volte si rivela ingombrante. Il potente cromatismo delle scene di massa e l'atmosfera shakespeariana mettono in luce il fondamentale (anti) titanismo della storia.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Ryo 18/2/15 2:53 - 1675 commenti

Splendida opera ambientata nel periodo sengoku del Giappone. Il sosia del damyo usato per non far perdere il morale alle truppe da ladruncolo diventerà un patriota responsabile, con una poetica e commovente scena finale. Delizioso l'utilizzo dei colori vivaci e saturati, tanto che in alcune scene sembra che il film si muova dentro veri e propri ukyo-e. Lodevole la ricostruzione di costumi e ambienti e la gestione scenica delle battaglie.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incubo di Nakadai; La linea di luce sul mare; La scena finale con ripescaggio della bandiera.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Luchi78 12/10/14 11:52 - 1521 commenti

Kurosawa si compiace profondamente delle sue scene di guerra, tergiversando su movimenti di cavalleria, polveroni, bandiere di tutti i colori, scontri improbabili tra fanteria e fucilieri. Questo è tutto quello che più rimane impresso di quest'opera mastodontica, molto curata ma eccessivamente prolissa. Nakadai si propone in un doppio ruolo senza ambiguità e che tutto sommato si produce in un finale scontato. Mi aspettavo di più.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)