Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GLI FUMAVANO LE COLT... LO CHIAMAVANO CAMPOSANTO

All'interno del forum, per questo film:
Gli fumavano le Colt... lo chiamavano Camposanto
Dati:Anno: 1971Genere: spaghetti western (colore)
Regia:Giuliano Carnimeo
Cast:Gianni Garko, William Berger, Chris Chittell, John Fordyce, Ugo Fangareggi, Nello Pazzafini, Ivano Staccioli
Note:scritto da E.B.Clucher, musiche di Bruno Nicolai, il film si avvale della collaborazione di Stelvio Massi
Visite:857
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/4/07 DAL BENEMERITO STUBBY

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 16/5/07 23:21 - 3011 commenti

Carnimeo minore che spreca in parte il duo Garko/Berger, dedicando eccessivo spazio ai due damerini su cui ruota il film, in sequenze comicarole che rovinano un po' l'effetto di insieme. Quando si decide di fare sul (semi)serio, va decisamente meglio, ma i fasti di Sartana sono lontani. Comunque averne, all'epoca il crepuscolo era già cominciato... Grande titolo.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 14/12/07 17:22 - 5737 commenti

Enzo Barboni, creatore di Trinità, inventa un western convenzionale nella trama ma divertente nello svolgimento, grazie all’impronta satirico-grottesca che lo contraddistingue e ad alcuni inconfondibili caratteristi (Fangareggi e Penne) promossi al rango di semiprotagonisti. Garko propone una variante del suo Sartana, Berger il suo rivale-amico e Staccioli riveste della sua consueta teatralità il personaggio del taglieggiatore. Musiche morriconiane di Nicolai.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Matalo! 24/7/08 20:40 - 1360 commenti

Che sia scritto da Barboni si vede e purtroppo. Dobbiamo sorbirci una sequela di scherzi d anacronismi e sacrificare una discreta storia di avvicinamenti tra due pistoleri, uno dei quali è il grande William Berger. Garko funziona quando fa Sartana (Camposanto e Sartana son la stessa cosa); Carnimeo sembra aver sempre l'aria di uno che avrebbe potuto un giorno fare un bel western. Bellissime musiche di Nicolai alla Morricone. All'epoca sfondò il botteghino.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Herrkinski 25/2/11 23:31 - 4479 commenti

Uno spaghetti-western che sembra indeciso sulla strada da intraprendere: commedia western alla Trinità o reprise di Sartana? A causa di questa linea indefinita il film rimane un po' nel mezzo, né carne né pesce; ma tralasciando possibili etichettature, a non funzionare granchè è anche la sceneggiatura, priva del mordente necessario e un po' povera. I due damerini non convincono, i siparietti ironici lasciano il tempo che trovano e a farsi apprezzare sono solo le parti con i due protagonisti. Garko sembra Sartana con baffoni aggiunti. Guardabile e basta.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Stubby 8/4/07 18:23 - 1147 commenti

Il film non è malvagio. Bravi Garko e Berger, peccato che Pazzafini si veda pochissimo, meritava più approfondimento il suo personaggio. Spaghetti western strano, a tratti commedia alla Trinità (scritto infatti da Barboni) con scene inverosimili (la nonnina che spara al cactus e i baffi tagliati con la pistola), a tratti puro. Nel complesso posso dire che si può guardare, ma non mi ha certamente entusiasmato. Buona la colonna sonora di Nicolai, mi sono piaciuti molto i costumi di Garko (soprattutto) e Berger.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

Blutarsky 24/9/07 8:32 - 350 commenti

Strano film in cui non si è deciso chiaramente se adottare un registro serio o comico. Si mischiano scazzottate alla Trinità con caratterizzazioni serie di molti personaggi, e questa “schizofrenia “ rende il tutto un po’ slegato. La coppia Garko-Berger è azzeccata e finché rimangono in scena con i loro siparietti il film regge; purtroppo la storia è molto confusa oltre che improbabile, quindi alla fine ho apprezzato solo singole scene, rimanendo deluso nell’insieme. Molto belle le musiche di Nicolai, forse sprecate per l’occasione.
I gusti di Blutarsky (Giallo - Poliziesco - Western)