Cerca per genere
Attori/registi più presenti

40 PISTOLE

All'interno del forum, per questo film:
40 pistole
Titolo originale:Forty guns
Dati:Anno: 1957Genere: western (bianco e nero)
Regia:Samuel Fuller
Cast:Barry Sullivan, Barbara Stanwyck, John Ericson, Dean Jagger, Gene Barry, Robert Dix, Gerald Milton, Chuck Roberson, Jidge Carroll, Paul Dubov, Ziva Rodann, Hank Worden, Neyle Morrow, Chuck Hayward, Sandra Wirth (Sandy Wirth), Eve Brent
Note:Aka "Quaranta pistole".
Visite:760
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/4/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Capolavoro assoluto (e ce ne sono pochi!) a detta di:
    Il Gobbo
  • Un film straordinario, quasi perfetto! a detta di:
    Cotola
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Daniela, Saintgifts, Nancy
  • Davvero notevole! a detta di:
    Giùan
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Lupoprezzo


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 6/4/07 9:51 - 3004 commenti

Non ci sono aggettivi per questo film di Sam Fuller, il cui bianco e nero folgorante immortala un western che è anche melò, tragedia epica, noir. Collezione di scene madri (l'arrivo dei quaranta cavalieri guidati dalla straordinaria Barbara Stanwyck, l'uragano, il duello che prefigura Leone), ruolo della vita per Barry Sullivan, citatissimo (in Fino all'ultimo respiro, per esempio), da amare.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Cotola 14/1/08 19:04 - 6639 commenti

Strepitosa pellicola western dallo stile stupefacente e fiammeggiante che presenta lo stesso clima da tragedia greca presente in Johnny Guitar, a cui il film assomiglia sotto diversi aspetti. Merito della superba regia di Fuller che dimostra la sua arte in tantissime scene assolutamente memorabili. Bella anche la sceneggiatura che accumula scene madri una dietro l’altra. Peccato solo per il finale, un po’ posticcio, che non è imputabile però al regista che ne avrebbe voluto girare uno completamente diverso.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 23/2/17 0:10 - 7235 commenti

Forte dei 40 uomini al suo servizio, una proprietaria terriera domina la vita di una piccola città, finché l'arrivo di un agente federale segna il ritorno della giustizia... Eclatante fin dai titoli di testa, un western atipico non tanto nella storia, piuttosto lineare, quanto nella distribuzione dei ruoli (la dominatrice Stanwyck trova una sua pari solo nella Vienna di Crawford) ed il rigore formale, con molte sequenze di notevole impatto visivo. Il finale, imposto dalla produzione, è l'innesto di un corpo estraneo che stona con il resto, ma non riesce a compromettere il valore del film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La tempesta di sabbia; Trascinata dal cavallo; L'agguato con il fucile puntato dalla finestra; Il suicidio; Il confronto finale.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Saintgifts 2/2/17 20:30 - 4099 commenti

Un incipit strepitoso che fa capire subito la qualità del film, se non altro per la notevolissima fotografia. I quaranta cavalieri, con alla testa una Stanwyck perfetta sul suo cavallo bianco, sono una visione che non si scorda facilmente. Fuller è l'artefice, non solo il regista e crea un western corposo a cui non manca nulla. Si passa da momenti di commedia (il bagno nelle tinozze a suon di musica) all'amore "turbolento", fino a originali e decise sparatorie. Barry Sullivan si dimostra all'altezza dei colleghi più quotati dell'epoca.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Giùan 2/10/15 21:49 - 2436 commenti

Personalmente lo trovo appena inferiore a La tortura della freccia, che peferisco per la carica di modernità anticonvenzionale. Qui invece il geniale Sam sembra muoversi piuttosto all'interno dei canoni del genere, il cui stesso sovvertimento è pur elaborato sulla scia degli esiti di Fritz Lang e Nick Ray. Ciò detto bando alle quisquilie, perché il film gronda degli squarci saturi, delle brusche ellissi e del lirismo sensualmente esasperato tipici del cinema di Fuller, il quale con filologica ironia passa in rassegna le metafore fallocratiche del west.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La canzone tema del film; L'incedere di Griff davanti al tremante Brock; La tavolata in cui signoreggia la Stanwick; La morte di Wes; Il finale.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Nancy 17/10/12 1:48 - 732 commenti

Veramente un bellissimo film questo di Fuller, facilmente equiparabile a un Orson Welles che sdogana verso il cinema moderno il genere western. Un bianco e nero bellissimo per la storia di tre fratelli che devono fronteggiare un esercito di quaranta uomini capitanati da una donna, ricca proprietaria terriera, che si rivelerà un personaggio molto più complesso e interessante nel corso del film (interessante già nel suo ruolo di donna indipendente). Un paio di scene epiche (tutta quella del tornado); assolutamente non rovinato dal finale imposto.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)

Lupoprezzo 27/9/11 0:19 - 635 commenti

Western atipico, quasi sperimentale, diretto con la solita genialità dal grande Sam Fuller. Vicende sentimentali che si intersecano, fratelli minori che si ribellano ai maggiori che li hanno cresciuti. Alcuni passaggi sono un po' stucchevoli (gli eccessi di lirismo negli intermezzi musicali), altri invece sono potenti e carichi di significato (l'incredibile tornado che anticipa una turbolenta notte di passioni). Purtroppo nell'ultima parte la produzione impedì al regista di affondare il colpo (anche se, va detto, il finale imposto non stona).
I gusti di Lupoprezzo (Horror - Poliziesco - Western)