Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA MORTE IN DIRETTA

All'interno del forum, per questo film:
La morte in diretta
Titolo originale:La mort en direct
Dati:Anno: 1980Genere: drammatico (colore)
Regia:Bertrand Tavernier
Cast:Romy Schneider, Harvey Keitel, Harry Dean Stanton, Thérèse Liotard, Max von Sydow, Caroline Langrishe, William Russell
Visite:931
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/3/07 DAL BENEMERITO CAESARS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 8/12/11 10:09 - 10960 commenti

Più che un film fantascientifico, un'opera premonitrice della deriva sociale assunta dai mezzi di informazione, la solita televisione e parecchi anni in anticipo rispetto a The Truman Show. La bella regia di Tavernier e la suggestiva fotografia esaltano i paesaggi gallesi nei quali il film è stato realizzato. Gara di bravura tra i protagonisti, vinta dalla splendida Romy Schneider.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 10/5/10 7:51 - 7337 commenti

Con una telecamera nell'occhio riprende in diretta la morte di una donna per uno show. Soggetto stimolante e suggestivo, dialoghi accurati, interpretazioni (Keitel e Schneider) notevoli, grandi riprese (strepitoso piano-sequenza di 2 minuti nella foire). Eppure il film affonda in una stucchevole melensaggine, e le molte arbitrarietà della vicenda rendono il tutto troppo pretestuosamente simbolico. Insomma, intuizioni e scene notevoli alternate a un moralismo di fondo e al solito sentimentalismo francese (per me insopportabile).
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 19/3/09 12:26 - 7048 commenti

In netto anticipo sui tempi, questo bellissimo film di Tavernier mostra come la tv possa superare i livelli dell'umana decenza arrivando addirittura a trasmettere gli ultimi giorni di vita di una persona malata. Oltre alla bella idea, notevole è la realizzazione che si mostra riuscita in tutte le sue componenti. Il ritmo piuttosto dilatato non impedisce alla pellicola di essere emozionante ed avvolgente fino ad arrivare ad un finale per nulla accomodante. Uno dei miglori film del bravo regista francese. Assoultamente da riscoprire e rivalutare.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 19/3/07 14:14 - 2474 commenti

Prima ancora di Truman Show c'è stato questo bellissimo film di Bertrand Tavernier a raccontare di televisione che trasmette la vita altrui. In questo caso è Harvey Keithel che, con telecamera nascosta negli occhi, riprende la bellissima Romy Schneider malata agli ultimi giorni di vita. Funziona tutto: la splendida fotografia, l'ottima interpretazione di un cast superbo, la coinvolgente colonna sonora e la rigorosa regia di Tavernier. Un film dimenticato ma da riscoprire.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 7/2/09 22:22 - 3112 commenti

Bel dramma con tocchi fantascientifici che tratta (in anticipo di quasi vent'anni su The Truman Show) il tema del cinismo dei mass media e offre una riflessione sulla morte tutt'altro che banale. Una certa lentezza di fondo permette al film di decollare completamente solo nel secondo tempo, ma il ritratto dei personaggi è ottimo e la confezione è di altissimo livello, con una notevole regia (belle le tante carrellate) e fotografia fredda e affascinante. Attori in stato di grazia, a partire da una Romy Schneider straordinaria. Consigliato.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Pinhead80 6/5/19 18:39 - 3487 commenti

Un reporter decide di farsi impiantare una microtelecamera nell'occhio per poter offrire 24 ore su 24 le immagini di una donna a cui viene diagnosticato un male incurabile. La cosa diventerà insostenibile per entrambi. Non è un film semplice, avanti con i tempi perché riesce a capire quanto il dolore degli altri possa far alzare l'audience. Un film essenziale per chi vuole comprendere il piacere dell'uomo morbosamente attratto dalla sofferenza altrui. Il grande fratello che diventa insopportabilmente osceno.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Paulaster 30/7/19 15:17 - 2346 commenti

Malata terminale verrà filmata dalla tv. Sceneggiatura che condanna l’uso “pornografico” dei media per fare audience e, al contempo, analizza gli ultimi giorni in chiave filosofica. Girato bene da Tavernier anche se sembra manchi un unione di fondo tra i vari messaggi del film. Anche la scelta di Glasgow - bene nella metropoli, fuori luogo il verdeggiare verso la fine - lascia questa impressione. Schneider inscena benissimo i vari sentimenti, anche se forse un filo di paura in più si sarebbe capito, nei momenti più cupi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: “Non rubate” al supermercato; La sepoltura Poseidon; Le immagini in tv della Schneider che si bagna il viso.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Jandileida 2/7/11 15:37 - 1139 commenti

Il pietoso doppiaggio francese del mio dvd sembrava a tratti quello di un porno, ma questo passa la bancarella di Bruxelles. Bellissimo e premonitore lo spunto iniziale, con le telecamere pronte a cibarsi delle ultime ore di una malata terminale ed ottime le interpretazioni dei due protagonisti con una Schneider stanca ma ancora bravissima ed un Keitel al solito sanguigno. A tratti esaltante la regia. Quello che un po' mi ha deluso è stato l'eccesso di melò: mortifica un film che, se fosse stato più asciutto e cattivo, avrebbe lambito le *** e 1/2.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Lythops 10/4/13 19:57 - 972 commenti

Perfettamente profetico, il film fa perno su tre grandi attori (umani) e un quarto, bellissimo, rappresentato dal paesaggio urbano di Glasgow e liberamente immobile della Scozia. C'è tutta l'immoralità del reality e ancor più di chi lo dirige, ben più crudele - perché forse inconsapevole - del deus ex machina del solo apparentemente profondo Truman show: qui la tragedia è palpabile, gli spunti tanti e, soprattutto, affascina la contrapposizione fra cinismo e pietà, dignità e vergogna, nobiltà e bassezza. Un grande Tavernier.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)