Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CHE FINE HA FATTO TOTò BABY?

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 19
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 5/1/08 5:38 - 10956 commenti

Parodia dell'americano Che fine ha fatto Baby Jane?, il quasi omonimo film di Ottavio Alessi è la storia di due fratelli (uno dei quali violento, appunto Totò Baby) alle prese con un inaspettato cadavere e un'insalata drogata. La trama è come spesso accade poco più di un pretesto per dare modo a Totò (che stavolta non pare avere spalle comiche degne di nota) di dare vita alla sua comicità estrema, anche qui come in Totò diabolicus con venature noir, veramente irresistibile. Il resto è poca cosa.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 5/3/11 14:15 - 7334 commenti

Più film in un uno: la storia del camaleontico e abilissimo ladro con fratello scemo, gli intrighi con cadavere da far sparire nella villa dei drogati (con tanto di pasto a base di marijuana-maggiorana) e solo alla fine la parodia vera e propria di Baby Jane. Mettere insieme i diversi percorsi narrativi non aiuta la riuscita del film (soprattutto la prima parte è depressa rispetto alle potenzialità), ma consente comunque a Totò di lanciarsi in buone performance coadiuvato da caratteristi non sempre all'altezza. Carino ma altalenante.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 2/6/08 18:03 - 4339 commenti

Parodia di "Che fine ha fatto Baby Jane?" con un Totò in grande forma. Da quando esce di testa e diventa cattivo, dà il meglio di sè, con espressioni diaboliche, occhi sgranati e una perfidia fuori dal comune. Ne farà di cotte e di crude (i candelabri a muro con braccia vere), dando allo spettatore la giusta soddisfazione nel gustare le sue malefatte. E a farne le spese sarà soprattutto il povero fratello, insultato e terrorizzato di continuo (basta vedere cosa gli cucina). Certo, qui ruota tutto intorno all'estro di Totò, ma può bastare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Totò, fuori di testa, che canta in spiaggia : "Non ho l'età per amarti".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Ciavazzaro 23/3/08 12:04 - 4723 commenti

Esilarante parodia del celebre Che fine ha fatto Baby Jane? con un Totò in grandissima forma e un buon cast di contorno (De Vico, Auer). Ottimi anche il tema musicale, la cena con la marijuana, i delitti (una vera e propria overdose di humor nero). Per chi ama Totò, ma non solo, questa commedia è così divertente che piacerà a tutti. Altri momenti memorabili: la morte della moglie di Auer, il bagno "acido", la testa nel piatto, le braccia usate come applique. Memorabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le braccia del postino che diventano un elegante applique.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 13/10/16 23:56 - 3112 commenti

Prodotto splendidamente e insospettabilmente fuori di testa, con ritmo incessante e gag a ripetizione, non privo di passaggi sconfinanti nel non-sense e nel macabro, dallo stacchetto musicale sulla marijuana ad angherie degne di Annie Wilks perpetrate dal Totò più folle e sopra le righe mai visto al cinema. E il tutto, nonostante nel primi minuti nessuno l'avrebbe sospettato, va a confluire proprio dalle parti dell'Aldrich parodizzato nel titolo. Uno di quei prodotti eccentrici, eccessivi e incatalogabili che resero unico il nostro cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La canzone sulla Marijuana; Il rimedio per la gamba.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Matalo! 12/7/11 19:52 - 1359 commenti

Stravagante, confusionario e divertente Totò, con addirittura una cover in italiano della canzone cantata dalla Davis nel film di cui è (in piccola parte) una parodia. Ovviamente un veicolo per le gag dell'immenso Totò e poco più. Ma intriso di sana cattiveria e momenti memorabili per cui alla fine alla consistenza del film non si fa affatto caso. De Vico è solo una spalla e nient'altro, ma è buffo. Totò domina, concedendosi un respiro più nero del solito.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La cena alla "maggiorana"; lo spettacolino all'inizio. I marijuana addicted, giovani ricchi e stravaganti e la di "lei" semina con Auer che canta.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Lovejoy 9/4/09 14:09 - 1825 commenti

Divertente presa per i fondelli del genere horror, con un Totò superlativo. Buone la sceneggiatura e la regia di Alessi, che conferisce alla pellicola un bel ritmo. Ma è chiaro che la pellicola vive sopratutto della divertita e scatenata performance di un Totò inarrestabile. Memorabile quando serve la cena al fratello e il finale sulla spiaggia. Eccellente anche De Vico.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Rambo90 24/2/10 1:48 - 5881 commenti

Forse l'ultimo film dove Totò è letteralmente scatenato: la storia non è granchè e fa il verso a Che fine ha fatto Baby Jane, ma le sue improvvisazioni e i duetti con Pietro De Vico (ottima spalla in sostituzione di Peppino) strappano generose risate. Da antologia la seconda parte del film, in cui Totò impazzisce e si trasforma in assassino. Da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Totò che canta "Non ho l'età".
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 8/7/14 14:28 - 4099 commenti

Ancora una volta Totò dimostra il suo grande talento senza bisogno di grandi sceneggiature, dominando la scena in ogni situazione, passando in rassegna ogni tipo di comicità, imprimendo il suo unico e originale marchio di fabbrica. Il soggetto, una parodia come andava di moda in quegli anni, non è male, abbastanza ricco di battute e piuttosto strutturato, costruito ad hoc sulle grandi spalle del principe che tutto nobilita con la sua indiscutibile arte, affiancato da caratteristi che, trascinati dalla sua vitalità, danno, pure loro, il meglio.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Giùan 15/7/11 10:49 - 2649 commenti

Ci son film che vivono di vita propria, teoricamente non avrebbero capo né coda e invece ecco i frame impazziti sprigionarsi dalla pellicola come splendidi zombi accellerati: ne è un fulgido esempio questo remake totoesco del cupo film di Aldrich. Il vecchio Principe al tamonto in un Alessi's movie, senza nessuno dei suoi fidi al fianco (se non il grande De Vico), poteva rischiare il tracollo e invece no: si butta delirante dentro ogni scena e ghigna, folleggia, strabuzza gli occhi, pasteggia marijuana. Qualche pausa di troppo ma è un Totò trip ragazzi!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "...Questa è carne di vitella"; tutti gli ammazzamenti; gli applique di carne umana; la "sabbiatura" di Pietro De Vico; Totò che canta "Non ho l'età".
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Minitina80 18/4/15 17:32 - 1996 commenti

Singolare parodia che vede Totò coinvolto negli insoliti panni del cattivo, come mai più gli succederà in carriera. La prima parte regge bene, poi il ritmo si abbassa leggermente e si trascina stancamente verso la fine, ma la sua performance è assolutamente ineccepibile e camaleontica, specie quando diventa uno psicopatico assassino dopo aver mangiato foglie di marijuana come fosse comune lattuga. Ancora una volta una grande prova attoriale. Bravo anche De Vico.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Faggi 13/5/18 22:09 - 1408 commenti

Parodia (in parte, più nel titolo che nella sostanza) e, soprattutto, commedia nera all'italiana, con uno strepitoso Totò (strepitoso per tutto il film; super quando esce di cervello e ne combina di tutti i colori); affiancato da caratteristi di valore (Pietro De Vico gli fornisce assists perfetti). Il film è uno spasso e lo si segue tutto d'un fiato; la trama non è pretestuosa e le trovate (numerose) hanno vero mordente e spirito folle. Colpisce certa maestria artigianale d'insieme; e ci si inchina al genio di Totò (lo scarto dalla norma).
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Gabrius79 9/9/13 21:37 - 1117 commenti

Un Totò insolitamente cattivo e sadico è il protagonista di questa commedia nera dove si ride (a volte macabramente) a volontà. Bravo come spalla l'ottimo Pietro De Vico. Parodia del capolavoro Che fine ha fatto Baby Jane? e nonostante la povertà di mezzi può definirsi un'operazione riuscita.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Pessoa 23/2/17 18:08 - 1003 commenti

Film a due velocità, con la prima parte più convenzionale e piuttosto scontata, dove Totò ripropone se stesso mentre il bravo caratterista De Vico non sempre regge il confronto con il protagonista e spesso di limita a fargli da "specchio". La situazione cambia quando Mischa Auer porta sulla scena il suo talento e trascina il Principe in gustosi duetti. Bella e originale la trama, con momenti horror e sexy piuttosto audaci, per l'epoca. Tutto sommato un buon film, che poteva però, con una regia meglio curata, essere un piccolo capolavoro.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Von Leppe 17/9/19 18:21 - 942 commenti

Totò Baby è un ladruncolo inafferrabile e spesso maltratta suo fratello (Pietro De Vico), fino a quando comincia a mangiare insalata alla marijuana diventando totalmente psicopatico. Parodia del capolavoro di Robert Aldrich, non sembra certamente una pellicola girata con grandi pretese, ma ci sono picchi di crudeltà inediti per un film comico e in più è veramente imperdibile vedere il principe De Curtis prodursi in espressioni da criminale folle che solo un volto/maschera come il suo poteva elargire.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Graf 21/7/11 2:44 - 627 commenti

Un film che senza la presenza di Totò sarebbe insignificante e privo d’interesse. La pellicola di Ottavio Alessi rimane uno spettacolo dozzinale e piatto, caotico e confuso, abborracciato nella storia e privo di qualsiasi dignità artistica ma la semplice presenza di Totò riesce a innalzarne la capacità di divertimento. Mai come in questo film il grande comico napoletano riesce a tirare fuori la sua vis comica nera, sovversiva, anarchica e devastatrice, sempre presente in altri film ma qui elevata a ghigno folle e maligno. Mediocri gli altri attori.
I gusti di Graf (Commedia - Poliziesco - Thriller)

Smoker85 30/9/10 13:44 - 361 commenti

Titolo anomalo nella filmografia di Totò. Qui si va ben oltre i ruoli di umanissimo mariuolo. Il suo personaggio è davvero cattivo, anche prima di impazzire a causa della marijuana, da quando lancia addosso al fratello piedi di porco e altri utensili per aprire la valigia rubata a quando colpisce una povera vecchina per depredarla della pensione. Con l'inizio della dieta "vegetariana", si evolve in uno spietato e sadico assassino. Prova di alto livello per Totò e De Vico, ma è il cast tutto a funzionare alla perfezione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inglese derubato: "Ma non c'è Polizia in questo Paese?"; i vaneggimenti prima dell'arresto.
I gusti di Smoker85 (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Max92 11/6/11 11:59 - 104 commenti

Parodia col fiato corto del grande capolavoro con Bette Davis. Se nella prima parte il film marcia a tutto vapore senza concedere una tregua allo spettatore (la recita a scuola, la vecchina della stazione, il trucco per rubare le pensioni), la seconda parte è di una rara sciatteria, con interpretazioni squallide a dir poco (la Holzer e la Brandet avrebbero fatto meglio a cambiare mestiere, ed anche Auer ha conosciuto momenti migliori). Unica nota positiva in tale marasma: Gina Mascetti, che disgraziatamente rimane in scena pochi minuti.
I gusti di Max92 (Animazione - Horror - Thriller)

Albstef90 31/12/13 10:28 - 78 commenti

Divertente. Ovvio che la sceneggiatura (poca cosa e non peraltro originalissima) dia molto spazio alle irresistibili gag di Totò che qui sono davvero molte. Spalla del protagonista questa volta il poco ricordato ma molto bravo Pietro De Vico, che interpreta il fratello più tonto e più buono. Regia tranquilla e semplice, ma tutto sommato non fa rimpiangere persone del calibro Steno, Fulci o addirittura Monicelli. Davvero suggestive le location nella seconda parte. La fattura finale è ok, ci si diverte spensieratamente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il mordimano di Totò; Il pranzo a base di "lattughina"; Lo sballo di Totò.
I gusti di Albstef90 (Commedia - Horror - Western)