Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL MAGNIFICO CORNUTO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 17
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Da una pochade di Crommelynck ("Le cocu magnifique") Antonio Pietrangeli ha tratto una commedia della gelosia che ha nella coppia Tognazzi/Cardinale il suo punto di forza: lei è bellissima e sensuale, lui costantemente roso dal tarlo del dubbio: dal momento che l'ho fatto io senza troppi rimorsi perché non dovrebbe tradirmi anche lei? E in un'Italia che, pure al Nord (siamo nel bresciano), vede l'infedeltà della moglie come il peggiore dei mali, è naturale che le cose precipitino. Il soggetto è scarno, inevitabilmente ripetitivo, e l'averne ricavato un film che raggiunge le due ore può far bene immaginare quanto non tutto funzioni a dovere: gli incubi ad occhi aperti di Tognazzi che sogna la Cardinale concedersi un po' a tutti sono eccessivi, ridondanti, appesantiscono un ritmo già non leggerissimo a causa di insistiti pedinamenti, crisi di nervi, dialoghi che ripropongono lo stesso tema in salse diverse. Non c'è troppa brillantezza, non si ride e raramente si sorride, però l'analisi sociologica di un tipo ben preciso di individui è compiuta con la dovuta profondità; il contesto in cui si muovono è ricreato con cura: ville gigantesche con giardino, feste condite da improvvisati giochi di società, scambi di sguardi e una malizia non comune. La borghesia ricca è messa a nudo con un'attenzione e un gusto mai superficiali. Il tutto impreziosito da un ottimo cast: oltre al bravo Bernanrd Blier troviamo infatti un giovane Gian Maria Volonté, Salvo Randone e persino l'allora poco conosciuto Lando Buzzanca in un cameo di un minuto (è un rozzo inserviente della villa, licenziato perché dice "l'omo è omo!").
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 26/1/12 12:22 - 4468 commenti

Piacevole commedia, cui avrebbe giovato maggior concisione. Un ritmo non elevato causa cadute di attenzione nelle prolisse fantasie di Tognazzi (che le riprenderà nel suo mediocre Cattivi pensieri), ma sùbito dopo il film riprende quota, grazie anche a una cast di livello elevatissimo e ad una regìa di alto rango. Il meccanismo "se tradisco io, devo pensare che lo faccia lei" è infallibile, perché diverte e rende partecipi. **½ abbondante...
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Pigro 18/3/12 10:20 - 7338 commenti

La certezza delle corna meglio del dubbio: così possono finire i tormenti del geloso fedifrago per la moglie irreprensibile. Bersaglio del film è la media borghesia di provincia che ha eletto il tradimento a segno di classe: al punto che il nostro Otello sembra incarnare le vesti dell’eroe di verità contro l’ipocrisia della società. Un bel cast, guidato da un ottimo Tognazzi, anima la storia, purtroppo appesantita da ristagni di sceneggiatura e da un ritmo narrativo poco spigliato. Ma al momento giusto la situazione o la battuta fanno breccia.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Homesick 2/9/07 9:05 - 5737 commenti

Ennesima storia di gelosia inserita in una commedia satirica tipica degli anni Sessanta, inframmezzata da parentesi erotiche che marcano ulteriormente lo humour della vicenda. Tognazzi concede sempre un'interpretazione professionale e pungente al tempo stesso, e la Cardinale conserva gran classe anche nelle scene più disinibite. Efficaci Blier e Randone; cameo di Buzzanca.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daniela 7/4/09 16:33 - 8155 commenti

Buona commedia satirica di costume, anche se troppo prolissa e ripetitiva per potersi dire del tutto riuscita ed appesantita inoltre da alcune fantasie erotiche un po' corrive. A renderla interessante e piacevole è soprattutto la prestazione eccellente di Tognazzi, nel ruolo di un marito paranoicamente geloso della moglie che pure è stato lui il primo a tradire. Straordinariamente bella Claudia Cardinale, gustoso anche il cast di contorno, giustamente beffardo il finale.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Markus 17/7/13 11:54 - 2931 commenti

Il tipico chiodo fisso dell'adulterio insito nell'italiano medio(cre) è nuovamente affrontato in questa commedia di Pietrangeli ottimamente interpretato dalla coppia Tognazzi-Cardinale e contestualizzata nella Brescia degli anni del “boom”. Ritmo un po’ sonnacchioso, ma la pellicola beneficia di ottime caratterizzazioni e di alcuni momenti in cui traspare una certa cura nell'analisi della società medio-borghese di quel tempo. Una maggior cura nei tempi cinematografici non avrebbe guastato.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Matalo! 22/9/08 17:20 - 1360 commenti

Non esaltante pellicola del grande Pietrangeli; il problema del film è che il tono è troppo mediobasso senza scaldare lo spettatore come in altri film. Interpreti sempre eccellenti e una Cardinale stratosfericamente bella ma il film non decolla. Ovvio che siamo sempre nell'ambito di un cinema di autori magistrali e che il minor Pietrangeli è migliore del maggior Muccino.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Saintgifts 12/8/13 10:02 - 4099 commenti

Il contorno è quello della ricca borghesia (di provincia) del nord Anni Sessanta. Quindi megaville, auto di lusso, preferibilmente spider, feste ed eleganza in generale, cappelli compresi. Gli interpreti sono ben scelti e i due protagonisti eccellenti. Qualche carenza forse sta nella sceneggiatura, non sempre brillante e zeppa di luoghi comuni che infastidiscono, anche se si può pensare sia fatta a bella posta per contrastare con le lussuose esteriorità. Ottimi invece i comprimari, tra cui spicca, fra gli altri, Salvo Randone.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Rufus68 12/9/19 23:49 - 2663 commenti

Divertito e divertente pamphlet contro l'ipocrisia maschile al tempo del Boom. Le corna come stress pre-traumatico (di un trauma mai avvenuto, quindi) che si scioglie paradossalmente solo a corna avvenute. Svolgimento prevedibile (attutisce la crudeltà della satira), ma la classe dell'insieme è innegabile e persino stordente: grande Tognazzi (ancora una volta perfetto in un ruolo di borghese a doppia faccia) e notevoli, pur in ruoli defilati, Randone e Volonté. Bellissima la Cardinale.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Paulaster 5/5/12 12:43 - 2346 commenti

Commedia di costume ambientata sullo sfondo dei luoghi caratteristici di Brescia. Il tema della gelosia viene argomentato con buone riflessioni sebbene venga un po' forzato nella misura. Tognazzi ha un buon ruolo, tra il serio e il faceto, e la Cardinale è bellissima nel trasfigurare una allegra sensualità. Buone trovate registiche e un cast di contorno di livello rendono il girato piacevole.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Stefania 11/7/11 2:04 - 1600 commenti

La lampada stile marina e la sedia a dondolo: due oggetti simbolo del neo-cattivo gusto neo-borghese fotografano con chiarezza il carattere dei protagonisti, in un film ove l'eterna maschera del consorte becco è inserita nel milieu provinciale dell'Italia del boom, un film che registra puntualmente le avvisaglie di cambiamento negli italici costumi. Giocoso processo per sospetto adulterio, la fobia delle corna diviene, come è inevitabile, una profezia che si autoavvera. Tognazzi cornuto magnifico, perché inconsapevole: e sì che l'ineluttabilità del tradimento femminile è finalmente conclamata!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le fantasie di Tognazzi, ingenuamente sporcaccione. "Oggigiorno di oneste ci sono solo le nostre mamme...", "E neanche, con tanti figli di puttana!".
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Dusso 12/3/12 22:15 - 1533 commenti

Buona commedia di Pietrangeli che va in crescendo con una seconda parte (da quando Tognazzi esagera nell'essere geloso) che ci offre le parti migliori (come la festa nella villa). La Cardinale sempre sorridente è incantevole. Girato molto in ricchi interni con esterni di Brescia molto piacevoli.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Gabrius79 15/7/19 16:31 - 1117 commenti

Commedia che promette scintile e in parte le offre grazie alla gustosissima coppia Tognazzi-Cardinale; presto però si perde in un ritmo piuttosto lento che va a braccetto con una durata di quasi due ore. La storia sa comunque essere stuzzicante al momento giusto (tralasciando i noiosi momenti in cui Tognazzi sogna) e va dato atto che il cast secondario dà la giusta linfa (in primis Salvo Randone). Una sforbiciata alla lunghezza avrebbe forse giovato.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Ronax 21/2/12 1:34 - 836 commenti

Come si evince gia dal titolo, le corna, vero tormentone della commedia italiana anni '60, sono il tema centrale di questo film ispirato a una piece di Crommelynck. Diretto con vigore, interpretato da un ottimo Tognazzi e da una spettacolare Claudia Cardinale, il film pecca di varie prolissità e scivola in un finale piuttosto abborracciato. Pietrangeli si conferna comunque un acuto osservatore dei riti della borghesia provinciale e della società italiana dei lontani anni del boom. Magnifico Salvo Randone, intrigante la fedifraga Susy Andersen.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tognazzi che fantastica lo strip della Cardinale di fronte alla platea dei suoi spasimanti.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

Mdmaster 1/11/11 7:20 - 802 commenti

Sobria commedia di Pietrangeli, troppo lunga per un soggetto non particolarmente corposo (gli avrebbero sicuramente giovato venti minuti di tagli). Tognazzi si conferma in grado di reggere l'intero film, ma è ben aiutato dalla splendida Cardinale e da un cast di contorno più che adatto (il triste personaggio di Randone avrebbe meritato più analisi). Rimane una visione lucida di una borghesia nord italiana ormai estinta, una riflessione sulla par condicio del tradimento e un paio di risate a denti stretti. Si lascia guardare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "La gelosia è per chi ha troppi soldi e nessun problema a cui pensare".
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Graf 10/6/12 14:45 - 628 commenti

Film minore di Pietrangeli comunque elegante e divertente. Il tema del chiodo fisso delle corna della moglie da parte del cornificatore Tognazzi, è raccontato con ironia canzonatoria e con estro malandrino da parte del regista, che si trova a suo agio nell'acuminata descrizione dell’ambiente alto-borghese e dei suoi rituali anche se manca il guizzo d’autore e il film si adagia su una soddisfatta medietà stilistica e narrativa. Qualche caduta di gusto. Un minutaggio sfoltito avrebbe giovato alla scioltezza del ritmo. Bella e brava Claudia Cardinale.
I gusti di Graf (Commedia - Poliziesco - Thriller)

Motorship 4/7/12 22:27 - 567 commenti

Bella commedia di Pietrangeli, che a tratti è anche una critica alla neo classe borghese degli anni 60, anche se in maniera non feroce. Diciamo che qui si vuole mettere alla berlina la gelosia eccessiva del maschio italico, sempre pronto, nel suo inconscio (e non solo) ad inventarsi e a fantasticare su papabili o immaginari amanti della consorte. A rendere d'interesse il film un grande Ugo Tognazzi, impagabile quando fa il geloso, e una bellissima e bravissima Claudia Cardinale. Cast di contorno niente male, Salvo Randone in primis.
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)

Liv 23/8/15 15:57 - 237 commenti

Pietrangeli questa volta si concentra sul personaggio maschile, pur mantenendo il suo timorato riguardo per quello femminile. Tognazzi è nel suo elemento, la Cardinale forzata in un personaggio che le va un po' stretto. Il film parte con movenze da commedia all'italiana e sprofonda in uno psicodramma angosciante alla francese. È curatissimo nei dettagli e nelle descrizioni interiori, ottimamente recitato, ma a mano a mano che procede si fa pesante e asfittico. Si poteva salvare con un montaggio coraggioso che lo portasse ai 90 minuti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Belisario (Randone) che pedina maldestramente la moglie del principale, fino a tarda sera (lei, entrata in una libreria, esce da un'altra porta).
I gusti di Liv (Animazione - Avventura - Commedia)