Cerca per genere
Attori/registi più presenti

VICTOR VICTORIA

All'interno del forum, per questo film:
® Victor Victoria
Titolo originale:Victor/Victoria
Dati:Anno: 1982Genere: commedia (colore)
Regia:Blake Edwards
Cast:Julie Andrews, James Garner, Robert Preston, Lesley Ann Warren, Alex Karras, John Rhys-Davies, Graham Stark, Peter Arne, Herb Tanney, Michael Robbins, Norman Chancer, John Cassady
Note:Il film è il rifacimento di un film del 1933 di Rheinhold Schunzel dal titolo "Viktor und Victoria".
Visite:662
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/3/07 DAL BENEMERITO CAESARS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 3/9/07 21:17 - 4349 commenti

Pesantuccio. Pellicola che forse va incontro ai gusto di un pubblico anglosassone più che a noi della Penisola. Certo, le situazioni divertenti ci sono, ma il film attraversa momenti che, pur se ben recitati e ben diretti, sono di stanca. Poi riprende quota, ma quasi sùbito ricade. Così così.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 1/3/08 6:09 - 10786 commenti

Grandissima commedia diretta splendidamente da Blake Edwards (è una delle sue opere migliori) che compie una bella operazione retrò (il film ricorda alcuni musical dell'epoca d'oro di Hollywwod) realizzando un film sul travestitismo ma anche sull'identità sessuale e sui rapporti e le differenze tra i sessi. L'ottima sceneggiatura del film mescola abilmente diversi generi (la farsa e la commedia sentimentale anzitutto) mantenendosi sempre in equilibrio grazie alle riuscite interpretazioni del magnifico cast (grande la Andrews).
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 6/11/08 9:47 - 7187 commenti

Da donna non ce la fa, ma travestita da uomo arriva al successo. Entusiasmante e scanzonata commedia che prende amabilmente in giro le convenzioni sociali di ogni tipo per esaltare con gusto la libertà totale dell'individuo. Il film è divertente e seduttivo, ti imbriglia nel vortice transgender, ridendo di gusto con autoironia e umorismo retrò (irresistibile il tormentone del cameriere). Grazie alla sapiente regia di Edwards, e grazie alla straordinaria performance di Julie Andrews, circondata da un ottimo cast. Da vedere.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Daniela 3/3/10 7:45 - 7713 commenti

Brillante ma forse inferiore alla sua fama, per alcuni momenti di stanca che spezzano il ritmo (legati al particolare al coté sentimentale della vicenda). Se Julie Andrews, pur mai verosimile come maschio "en travesti", se la cava con grande mestiere, il vecchio "macho" Preston ha l'occasione migliore della sua carriera. Ma a impreziosire la pellicola sono soprattutto le figurine di contorno: la pupa del gangsters, la guardia del corpo tenerona, il cameriere filosofo, il detective privato pasticcione (la cui goffaggine ricorda Clouseau).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Non sono abbastanza saggio per ascoltare il consiglio di un imbecille" (il cameriere a Preston) .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 1/3/07 11:29 - 2425 commenti

"Victor/Victoria" è un classico esempio di cinema brillante assai caro a Blake Edwards. La storia, ambientata a Parigi negli anni della depressione, racconta di come un'attrice riesca a trovare fama e successo spacciandosi per un omosessuale (maschio) che recita travestendosi da donna. Julie Andrews e Robert Preston sono straordinari nel dar vita ai loro personaggi e alcuni momenti sono molto divertenti, ma il risultato finale è leggermente appesantito da qualche numero musicale di troppo.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Matalo! 16/2/11 16:46 - 1339 commenti

Uno scintillante, sfolgorante primo tempo, tra gli Edwards migliori di sempre; poi, da quando Squash fa outing, il film tende a sonnecchiare, proprio dove appunto si doveva avere polso fermo per non far cadere il ritmo. Nonostante ciò il film resta comunque una provocatoria commedia sul ribaltamento costante dei ruoli per (soprav)vivere, tipica di Edwards, regista etero a suo agio nell'ambiguità. Belle musica, ottimi attori (specie Preston), luoghi comuni che sembrano esser nuovi e il tocco Edwards nelle piccole cose (l'inquadratura della segreteria).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena della segreteria; un grande cameriere come in Hollywood Party.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Pinhead80 31/1/16 17:40 - 3314 commenti

Un'eccellente cantante non riesce a sfondare nel mondo dello spettacolo fino a quando non decide di trasformarsi nell'enigmatico Victor. Tra un numero canoro e l'altro il film si delinea come una feroce satira sociale sul perbenismo e sulle apparenze. Il tocco del regista si vede tutto soprattutto nelle scene comiche che impregnano la pellicola. C'è sempre quell'aria di brillantezza che porta sullo schermo con leggerezza tematiche importanti. Bravissima e bellissima Julie Andrews.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutte le scene in cui sono coinvolti il cameriere e l'ispettore privato.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Giacomovie 15/7/12 1:18 - 1315 commenti

Ambivalente pellicola sull'ambivalenza: gli spunti comici ci sono, l'ambientazione è di classe, gli attori non deludono le attese recitative, Blake Edwards riesce a girare i numeri musicali come se fosse Bob Fosse in Cabaret, ma il film procede a corrente alternata, con alcuni momenti di appiattimento che gli tolgono parte del suo brio. Julie Andrews non sempre è credibile negli scambi di identità ma è di una bravura e di una verve ammirevoli.
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Mdmaster 29/10/10 15:56 - 802 commenti

Gradevole remake di Edwards, sulla falsariga delle "travestite" (Tootsie è dello stesso anno). La sceneggiatura non è proprio il pezzo forte della pellicola, che si gioca invece tutto sul cast. La Andrews è davvero straordinaria e trova in Preston un comprimario praticamente perfetto. Si ride di gusto e anche piuttosto spesso, ma più di due ore sono francamente troppe per l'idea e verso la fine comincia a perdere colpi. Si riprende, infine, con la fantastica sequenza travestita di Preston. Da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Come non pagare al ristorante e scatenare una rissa.
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Rocchiola 8/4/19 15:09 - 483 commenti

Nella Parigi anni 30 una cantante ridotta in miseria indossa i panni di un conte polacco gay e diventa in breve una star. Forse il miglior film sul travestitismo con una donna che si finge un uomo che si veste da donna. Remake di gran lunga superiore allo stradatato originale del 1933, è l’ultima grande commedia di Edwards, che firma un'opera vecchio stile, ricca di gag e numeri musicali talmente brillanti da battere il più celebrato gemello Tootsie. Belle musiche retrò del fido Mancini e ultimo gran ruggito del vecchio leone Preston.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo scarafaggio al ristorante; L'investigatore in stile Clouseau; Victoria rivela la sua vera identità a Norma; Il numero finale di Toddy.
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Ziovania 10/2/11 12:34 - 337 commenti

Anche senza musica sarebbe una commedia deliziosa, come tante altre di Blake Edwards. Ma è con le prime note di "Le jazz hot" che avviene il Big Bang, abbagliati e avvinghiati da uno dei migliori musical di sempre. Tutto funziona a meraviglia, a cominciare dal cast passando per un plot che dice della diversità sessuale più di tanti libri di sociologia per proseguire con uno score indimenticabile in cui svetta "Crazy world" con una Andrews in stato di grazia. Superbo.
I gusti di Ziovania (Commedia - Documentario - Musicale)

.luke. 22/3/12 23:48 - 89 commenti

Un po' commedia e un po' musical, Victor Victoria è un piacevole film di Blake Edwards che abbandona almeno momentaneamente la comicità demenziale della Pantera Rosa per dirigere un film dai toni più maturi. Prima parte divertente e ricca di equivoci, incentrata sulll'identità sessuale e sullo scontro tra uomo e donna, il film ha poi un calo nella seconda parte per poi riprendersi nel finale. Bravissima Julie Andrews.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Cosa c’è che non va?! Insomma, io sarei una donna che finge di essere un uomo che finge di essere una donna!
I gusti di .luke. (Commedia - Drammatico - Western)