Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA SESTA COLONNA

All'interno del forum, per questo film:
La sesta colonna
Titolo originale:All Through the Night
Dati:Anno: 1942Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Vincent Sherman
Cast:Humphrey Bogart, Jackie Gleason, Jane Darwell, Kaaren Verne, Judith Anderson, Conrad Veidt, Peter Lorre, Frank McHugh, William Demarest
Visite:236
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/2/07 DAL BENEMERITO FLAZICH

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Tarabas 29/6/17 14:51 - 1555 commenti

Gang di bari ingaggia gang di spie naziste su suolo USA proprio mentre viene varata una nuova nave da guerra. Bizzarro film di propaganda bellica che ibrida slapstick, giallo e un pizzico di noir (all'acqua di rose) con molto spazio lasciato ai caratteristi comici. La vicenda non è molto più che un susseguirsi di eventi, girati con una ricostruzione in studio che oggi fa un po' tenerezza. Le (tante) gag oggi funzionano mediamente poco, chissà all'epoca. Tipico oggetto da curiosity shop o da ritrovamento nel baule della nonna in soffitta.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 22/1/19 22:27 - 7558 commenti

Indagando sull'omicidio di un pasticciere tedesco amico di sua madre, il capo di una banda di piccoli truffatori si imbatte in una rete di spie naziste che si appresta a mettere a segno un colpo grosso... Fra i contributi propagandistici di Hollywood prima dell'entrata in guerra degli USA, questo di Sherman è uno dei più curiosi, oltre che più movimentati, per l'innesto talvolta stridente di toni comici da commedia in un intreccio spionistico classico. Comunque è spettacolo svelto, piacevole, con Bogart efficientemente contrapposto a un bel trio malvagio composto da Veidt, Lorre e Anderson.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Nell'epilogo sul motoscafo, il primo piano del bassotto complice suo malgrado della spia nazista .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Flazich 21/2/07 14:23 - 658 commenti

La sesta colonna è uno dei tanti film che si potrebbero definire "Hollywood contro Hitler". Girato durante la Seconda Guerra Mondiale, è chiaramente una pellicola di propaganda antinazista in cui i nemici vengono dipinti come uomini senza scrupoli e pure un poco cretini. Esemplare che il complotto venga alla luce grazie al protagonista che è sì un gangster ma ancor prima un americano. Ottima l'interpretazione di Humphrey Bogart.
I gusti di Flazich (Fantascienza - Poliziesco - Thriller)

Saintgifts 8/9/15 18:16 - 4099 commenti

Film di propaganda antinazista ma privo di ogni retorica, farcito di ironia e di umorismo anche nelle scene più "drammatiche". In aggiunta, non sono le forze dell'ordine a sventare i piani della famigerata quinta colonna (anzi loro ci fanno una figura peregrina) bensì americani che si muovono ai limiti della legge ma che dimostrano un sano patriottismo. Forse non volutamente ambiguo (la cifra perseguita è quella umoristica), ma ne viene fuori che gli americani migliori sono quelli che usano la libertà con furbizia, la sesta colonna appunto.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Lythops 3/3/17 14:48 - 970 commenti

Inzuppato di dialoghi e luoghi comuni ben oltre il necessario, è chiaramente un film che risente della propaganda di un regime morbido contro un altro diversamente brutale in cui il cattivo tale dev'essere costi quel che costi. Humphrey non convincente come al solito, musiche onnipresenti e un bianco e nero anonimo fanno il resto.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Ishiwara 30/7/11 18:04 - 214 commenti

Un Bogart malavitoso dal cuore buono, ma capace anche di tirare pugni in faccia ad una donna senza scomporsi. Spionaggio, delitti, intermezzi umoristici costanti grazie alle due spalle comiche (McHugh e Demarest) ed un protagonista che non si prende troppo sul serio. I difetti tipici del film di propaganda d'epoca bellica, pur presenti ed evidentissimi, non pesano troppo in questo film che rimane tutt'ora godibile. Non c'è da aspettarsi un capolavoro, ma una visione la merita. Buon cast.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sequenza sul montacarichi; il rapporto all'assemblea dei cospiratori.
I gusti di Ishiwara (Animazione - Commedia - Drammatico)