Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GODZILLA: TOKYO S.O.S.

All'interno del forum, per questo film:
Godzilla: Tokyo S.O.S.
Titolo originale:Gojira tai Mosura tai Mekagojira: Tokyo SOS
Dati:Anno: 2003Genere: fantastico (colore)
Regia:Masaaki Tezuka
Cast:Noboru Kaneko, Miho Yoshioka, Mitsuki Koga, Hiroshi Koizumi, Akira Nakao, Kôichi Ueda, Koh Takasugi, Masami Nagasawa, Takeo Nakahara
Note:Aka "Godzilla x Mothra x Mechagodzilla: Tokyo S.O.S.".
Visite:444
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/2/07 DAL DAVINOTTI
Se c'è una saga alla quale il tempo non può sulla carta che portare giovamento è quella di Godzilla: il perfezionarsi degli effetti speciali sta lentamente togliendo quella patina di ridicolo che spesso si evidenziava nei film dei Sessanta; non più uomini che lottano nelle loro pesanti tute di gomma (o non solo, perlomeno) ma modellini che si integrano bene con le nuove tecniche 3D. Il risultato sono i film di quest'ultima ondata godzillica, più godibili e vicini agli intendimenti occidentali di cinema spettacolare. In TOKYO SOS convergono, insieme all'immancabile mostro verde, due tra le creature più presenti nei film precedenti: la falena gigante Mothra e il robottone costruito dall'uomo chiamato Mechagodzilla. Entrambi combattono dalla nostra parte (a loro si aggiungeranno presto le immancabili larve gemelle filatrici nate a Infant Island dall'uovo di Mothra) per arginare la furia distruttrice di Godzilla, che si abbatte su Tokyo devastando la capitale nipponica e i suoi simboli. Niente di nuovo sotto il sole (levante), ma almeno le fasi aliene ai combattimenti son potabili e si nota visibilmente l'ammodernamento della formula. Buon uso del cinemascope, coinvolgimento discreto almeno fino all'ultimo quarto d'ora, in cui un epilogo tirato per i capelli smonta ogni tensione apparendo decisamente evitabile. Breve apparizione per le gemelle Cosmos, che come da tradizione parlano all'unisono e cantano l'immortale nenia resuscitatrice per liberare "Mosura". Nella media recente.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Minitina80 3/5/18 6:55 - 1810 commenti

Nonostante sia uscito nel 2003, il film rimanda decisamente agli anni Ottanta, in particolare per la concezione degli effetti speciali. Non c’è nulla di nuovo in esso in quanto la storia segue un canovaccio utilizzato tante altre volte in passato, eppure riesce a intrattenere splendidamente, forte dell’utilizzo indovinato di tutte le creature tirate in ballo. Mothra è una di queste e ogni qual volta dispiega le ali, acquisisce l’epicità e l’imponenza di una guerriera mitologica. Stesso dicasi per le larve giganti. Difficile restare impassibili.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)