Cerca per genere
Attori/registi più presenti

NINì TIRABUSCIò, LA DONNA CHE INVENTò LA MOSSA

All'interno del forum, per questo film:
Ninì Tirabusciò, la donna che inventò la mossa
Dati:Anno: 1970Genere: commedia (colore)
Regia:Marcello Fondato
Cast:Monica Vitti, Gastone Moschin, Pierre Clémenti, Carlo Giuffré, Claude Rich, Peppino De Filippo, Luigi De Filippo, Sylva Koscina, Lino Banfi, Michele Cimarosa, Fanfulla, Angela Luce, Marisa Merlini, Toni Ucci, Salvo Randone
Note:Aka "Ninì Tirabusciò la donna che inventò la mossa" ma non "Ninì Tarabusciò la donna che inventò la mossa".
Visite:1025
Filmati:
Approfondimenti:1) I COLONNELLI DEL CINEMA ITALIANO
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/1/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 31/1/07 23:45 - 4416 commenti

Faticosa vicenda nel Varietà dei primi tempi del secolo scorso, che stenta a decollare e che, una volta fàttolo, si perde in dispersioni che stancano. Quasi inspiegabile il clamoroso successo di pubblico. La Koscina mostra le tette, la Vitti non ci pensa neanche. Deludente.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 22/8/08 15:51 - 10886 commenti

Pregio principale di questo film di Marcello Fondato è la ricostruzione storica ed ambientale molto accurata che consente allo spettatore di comprendere il contesto in cui si svolgono le vicende del film. Di contro l'attenzione della sceneggiatura per i personaggi e per la loro caratterizzazione psicologica viene un po' a mancare e il cast (benchè valido) appare spaesato.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 18/8/08 8:53 - 7255 commenti

Vuol fare prosa e finisce nel cafè chantant: tra fine Ottocento e inizi Novecento un'attrice di poco talento attraversa società, cultura e politica italiana con immutata ingenuità. Efficace l'ironia di Monica Vitti, contornata da un buon cast. La cosa migliore del film è la ricostruzione storica, che però va a scapito della vicenda in sé della protagonista e delle sue avventure, subordinate all'intento di mostrare la storia dell'Italia da poco unita (e quindi i suoi incontri sono sempre, guarda caso, con persone esemplari di un certo tema). Prolisso.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Ciavazzaro 1/1/10 12:30 - 4721 commenti

C'è Monica Vitti, il che invoglia alla visione, ma poi il film risulta abbastanza innocuo e poco interessante. C'è un interessante cast secondario, ma il film a mio avviso è davvero inconsistente. Ci si può risparmiare la visione. Trascurabile.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Matalo! 24/8/08 11:35 - 1343 commenti

Queste tarde commedie all'italiana assomigliano alle tarde realizzazioni dei western italiani con un buon budget. Attenzione alle scenografie, bella fotografia, un senso di borotalco diffuso, ma una debolezza autunnale nel ritmo e nel divertimento. Non fa eccezione questa rivisitazione del café chantant, con una Vitti sempre vitale e dalle belle gambe, un film che da ragazzo mi capitava di vedere anche al cinema. Sembra di stare in un eterno, placido pomeriggio senza scossoni.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Stefania 29/12/09 23:17 - 1600 commenti

Narrare uno scorcio di storia italiana attraverso le vicissitudini di un'artista girovaga, che interagisce con persone di ogni tipo... è un'idea graziosa. Ma non fa un bel film, perché assistiamo a una piatta sfilata di figure esemplari, appiattite sul ruolo sociale che ricoprono, e anche la personalità di Ninì appare offuscata dalle luci e dalla polvere del palcoscenico. Insoddisfacente.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)