Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ARCIPELAGO IN FIAMME

All'interno del forum, per questo film:
Arcipelago in fiamme
Titolo originale:Air force
Dati:Anno: 1943Genere: guerra (bianco e nero)
Regia:Howard Hawks
Cast:John Garfield, John Ridgely, Gig Young, Arthur Kennedy, Charles Drake, Harry Carey, George Tobias
Note:Aka "L'arcipelago in fiamme".
Visite:193
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/11/06 DAL BENEMERITO LUCHI78
Avventure dell'equipaggio di un bombardiere B-17 (il “Mary-Ann”) durante la Seconda Guerra Mondiale. Girato negli anni stessi del conflitto, il film di Howard Hawks gode di sequenze “in azione” di un realismo straordinario. Tutta l'ultima parte, con l'attacco in forze alla flotta giapponese, è realizzato con perizia e verismo tali da lasciare stupefatti: mitragliate nell'aria, esplosioni a ripetizione, mai la sensazione che quanto vediamo sia falso o ricreato “in studio”. La regia efficace, veloce, coinvolgente di Hawks, ci porta “dentro” alla battaglia senza lasciare un attimo di tregua. Ovviamente non tutto il film poteva essere, dal punto di vista spettacolare, allo stesso livello. Il volo del “Mary-Ann” comincia infatti tranquillo, con la sceneggiatura che approfondisce (relativamente) i personaggi, con la prima trasferta in quella che dovrebbe essere un'isola tranquilla e che invece dà subito l'idea dell’enorme portata della Guerra nel Pacifico. L'obiettivo è raggiungere Manila, nelle Filippine, ma non sarà facile. E anche giunti lì, gli attacchi giapponesi alle basi americane saranno costanti; tanto che l'equipaggio incontrerà grandi difficoltà nel riparare il bombardiere bombardato. Quando c'è l'azione il film procede spedito, convince in pieno. È nelle fasi di transizione che non sempre riesce a catturare l'attenzione. Sì, alcuni dialoghi sono spiritosi così come alcuni personaggi lasciano indubitabilmente il segno (il tenente, il pilota di caccia trasformato in mitragliere, l'anziano sergente che vuol sapere come sta il figlio a Manila...), ma c'è tanta retorica e il ritmo balbetta.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Luchi78 3/2/11 14:03 - 1521 commenti

Film di propaganda girato in pieno conflitto, risente ovviamente del desiderio americano di annientare il nemico giapponese (e così dieci caccia nipponici vengono annientati dal mitico bombardiere Marie-Ann che riporta a malapena qualche buco sui finestrini). Il finale è un tripudio di bombe sulla flotta giapponese in mare aperto; effetti piuttosto veritieri, buon ritmo durante i voli, qualche situazione strappalacrime nei vari ospedali di campo. È stato fatto molto di meglio.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)