Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UN RAGAZZO VERAMENTE SPECIALE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/11/06 DAL DAVINOTTI
Se cercate un buon esempio di parodia demenziale in puro stile "fratelli Wayans", UN RAGAZZO VERAMENTE SPECIALE Ŕ quello che fa per voi. Prendendo in giro il genere da "violenza nei ghetti neri" alla BOZ'N'THE HOOD, il film di Paris Barclay fornisce ai Wayans (Shawn e Marlon in scena, Keenen Ivory in produzione) materiale adattissimo alla loro dissacrante vena parodistica: spesso semplice, a volte volgare, pesante, a tratti finanche imbarazzante nella scelta di alcune gag, ma almeno piena di vita, di ritmo, di voglia di giocare con gli stereotipi di un genere che all'epoca era decisamente di moda. Shawn Ŕ Ashtray (Posacenere), giovane ragazzo nero che dopo aver vissuto per anni con la madre viene spedito a casa del babbo (solo di due anni pi¨ grande di lui, mah!) per imparare ad essere un vero uomo. La vita nel ghetto Ŕ dura e non basta l'amicizia del cugino Loc Dog (Marlon) per passare le giornate tranquilli. Anzi, i due fanno subito comunella e si ritrovano in mezzo a mille prevedibili casini della strada. Un fuoco di fila di gag pazze e spesso divertenti, con inevitabili richiami all'erba e al sesso. La comicitÓ demenziale dei Wayans non cambia molto, negli anni, ma qui c'Ŕ pi¨ fantasia del consueto e una facilitÓ maggiore nel parodiare i luoghi comuni di un genere che conoscono a menadito. La prima parte lascia un po' l'amaro in bocca, ma da metÓ film in poi le cose migliorano e in pi¨ occasioni si ride. E per una volta il doppiaggio italiano Ŕ ben curato. Chi ama il genere apprezzerÓ.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Ryo 15/3/17 0:17 - 1916 commenti

I fratelli Wayans, prima di essere protagonisti del cult Scary movie, furono in questo film sempre dal taglio esageratamente parodistico, che fa il verso ai ghetto movie. Tantissime le gag, alcune molto fugaci. La regia le monta in sequenza, tenendo un filo conduttore di fondo, ma ogni sketch potrebbe benissimo reggersi in piedi da solo. Molto buffa la caratterizzazione del personaggio di Marlon Wayans.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena della rapina con i cinesi.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)