Cerca per genere
Attori/registi più presenti

C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/9/19 DAL BENEMERITO JANDILEIDA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Un film straordinario, quasi perfetto! a detta di:
    Jandileida
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Deepred89
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Magi94


ORDINA COMMENTI PER:

Deepred89 12/9/19 20:35 - 3106 commenti

Un Tarantino decisamente in forma dipinge con grande padronanza stilistica e libertà di espressione (contro ogni moda attuale, gli hippy sono descritti come rifiuti della società) storie di cinema d'altri tempi interessanti più per come sono raccontate (la sceneggiatura, ancora una volta, è vincente) che per quello che raccontano. Scene di grande forza (la parentesi fuori porta di Pitt) si alternano a fasi eccessivamente tirate per le lunghe (Di Caprio sul set). Efficace il contrasto tra l'eccessivo pre-finale e la chiusa silenziosa e beffarda.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Jandileida 6/9/19 17:10 - 1128 commenti

Finalmente un Quentin grand cru: sarà perché trasuda amore per il cinema, sarà perché c'è di mezzo lo spaghetti western, sarà perché Di Caprio e Pitt sono una coppia fantastica, sarà perché Tarantino sa usare una cinepresa... Insomma, ognuno si scelga il proprio sarà ma le due ore e mezza di film scorrono via che è una bellezza. Pieno di idee come ai bei tempi e con una grande colonna sonora; a volergli muovere un appunto la tragica storia della Tate non sembra centrare molto, in questo rutilante viaggio per i sentieri di una Hollywood minore e scomparsa.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Magi94 7/9/19 12:12 - 534 commenti

Manieristico all'inverosimile come ogni Tarantino, specialmente nella descrizione di una Hollywood anni '60 brillante e moderna, con Roman Polanski hipster ricercato. Buona parte del film punta alla "riscrittura della storia" (come in Bastardi senza gloria) dell'omicidio Tate, ma si fatica a trovare il perché di una simile operazione che finisce per non convincere per nulla, soprattutto con quel ritratto così falsato della famiglia Manson. Molto meglio le parti in cui Di Caprio è sul (finto) set, puro divertimento per ogni amante del cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il film western e tutto ciò che gli ruota intorno, con il volubile Di Caprio e il suo terrore degli spaghetti western; La scena di tensione nel ranch.
I gusti di Magi94 (Commedia - Drammatico - Horror)