Cerca per genere
Attori/registi più presenti

AD ASTRA

All'interno del forum, per questo film:
Ad Astra
Titolo originale:Ad Astra
Dati:Anno: 2019Genere: fantascienza (colore)
Regia:James Gray
Cast:Brad Pitt, Liv Tyler, Tommy Lee Jones, Donald Sutherland, Ruth Negga, Anne McDaniels, John Ortiz, Loren Dean, Kimberly Elise, Greg Bryk, jimmy Shields, LisaGay Hamilton, Halszka Kuza, John Finn, Alyson Reed
Note:Presentato in anteprima alla 76a mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.
Visite:596
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/8/19 DAL BENEMERITO TAXIUS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Tomastich
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Cotola, Taxius
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Digital
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Rambo90
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Josephtura


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 1/10/19 23:37 - 7042 commenti

Stavolta Gray, dopo essere passato per il dramma (anche sentimentale) e l'avventura, si addentra nei territori della fantascienza cercando di costruire una pellicola matura, lontana dagli inutili frenetismi action di certe pellicole odierne. E in parte ci riesce, ma sconta il difetto principale di una sceneggiatura troppo derivativa che molti potranno anche ritenere troppo lenta e riflessiva. Nulla di dire invece sulla notevole eleganza delle immagini, esaltate da un'ottima fotografia, che si rivelano davvero belle e suggestive. "Povero" anche il sostrato psicologico-filosofico. Buon film.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rambo90 27/9/19 21:58 - 5884 commenti

Fantascienza filosofica, visivamente affascinante ma in fin dei conti noiosa, perché il protagonista non è approfondito a sufficienza e il suo rapporto col padre non coinvolge emotivamente. Il ritmo è letargico e quando finalmente avviene l'agognato incontro delude le aspettative. Pitt monolitico, Jones sprecato. Si salva solo la confezione, con alcune inquadrature molto belle.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Taxius 30/8/19 12:14 - 1349 commenti

L'astronauta Brad Pitt si spinge ai confini del sistema solare alla ricerca di un padre scomparso nel nulla insieme a terribili segreti. Fantascienza d'autore dai ritmi molto lenti che ha come unici veri protagonisti la solitudine più assoluta e un rapporto padre figlio molto tormentato. James Gray gira un film filosofico sul siamo soli nell'universo e, rispetto ad altre opere sul genere, tende a dare una risposta senza lasciare punti interrogativi. Visivamente spettacolare e dalla fotografia superlativa, Ad Astra, è un buon film ma nulla di più.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'attacco dei pirati; La scimmia.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Tomastich 7/10/19 10:10 - 1203 commenti

James Gray tenta di riproporre Apocalypse now nello spazio e ci riesce cambiando, ovviamente, le carte in tavola. Il suo percorso personale continua imperterrito e, come in Civiltà perduta, il tema critico della civiltà occidentale come "divoratrice di mondi" è portato alla luce in modo netto e deciso. I tempi non sono quelli adatti alla sci-fi fracassona, ma la glacialità, la stilizzazione e la naïveté con la quale viene portata in scena questa "odissea familiare" è sicuramente realizzata con gran classe.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scenografia della base sotterranea di Marte, che ricorda l'hotel bunker di Todo modo.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Digital 29/9/19 13:42 - 1036 commenti

Fantascienza che cerca di porsi al di sopra dei classici prodotti mainstream, prendendosi lunghe pause e riducendo al lumicino la parte puramente action. Scelta coraggiosa, che tuttavia va a sbattere contro il muro del tedio, che inizia celermente a sopraggiungere proprio per la carenza di ritmo, il che riduce la godibilità. Parte finale che strizza l’occhio ai lacrima-movie. Pitt fa il suo senza esaltare particolarmente; la Tyler si intravede, Sutherland meritava più spazio esattamente come Lee Jones. Non male, ma si poteva far di meglio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il babbuino geneticamente modificato che cerca di uccidere Pitt.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Josephtura 30/9/19 9:59 - 126 commenti

Una noia cosmica: prendere L'uomo che fuggi dal futuro, aggiungergli Punto di non ritorno, diluirlo con Solaris e allungarlo con una logorrea contagiosa. Bella la scenografia, affascinante l'inizio, ben fatta la scena con il babbuino, curioso - ma non originale, ripreso pari pari dal primo lungometraggio di Lucas - il senso di un futuro dittatoriale con "confessioni" computerizzate ma tedioso quando non senza senso tutto il resto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il babbuino.
I gusti di Josephtura (Documentario - Fantastico - Guerra)