Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA CADUTA DELL'IMPERO AMERICANO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/8/19 DAL BENEMERITO BUBOBUBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Bubobubo


Bubobubo 5/8/19 12:40 - 843 commenti

Arcand chiude davvero maluccio la sua trilogia, con un ambizioso film-trattato non brutto, ma spesso fuori fuoco e senza precisa identità. Come dramma sociale funziona solo a tratti, soffrendo peraltro di una certa (autoironica?) retorica: il peso del grottesco è quasi irrilevante; la storia di tentazione (Pierre Paul-Landry) e redenzione (Camille-Morin), poi, è ridicola e anticlimatica. Quasi 130', ma ricchi di vicoli ciechi: al termine della visione la confusione impera sovrana e il divario tra aspettative e realtà è abissale.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)