Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA FIGLIA DEL MIO CAPO

All'interno del forum, per questo film:
La figlia del mio capo
Titolo originale:My boss's daughter
Dati:Anno: 2003Genere: commedia (colore)
Regia:David Zucker
Cast:Ashton Kutcher, Tara Reid, Terence Stamp, Jeffrey Tambor, Molly Shannon, Andy Richter, Michael Madsen, Jon Abrahams, Carmen Electra
Visite:350
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

PAPIRO DAVINOTTICO INSERITO IL GIORNO 1/8/06


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 11/7/13 19:02 - 4339 commenti

Qualche buon lampo in un mare di scemenze, grana grossa e scenette da quattro soldi. E' questo il sunto di una pellicola che, pur attingendo alla sempre apprezzata tradizione demenziale, non riesce a volgere a suo favore proprio i momenti in cui si calca decisamente la mano, tendendo più a scivolare nel ridicolo. Se non altro, gli attori non sono poi così male; e il protagonista faccia da schiaffi ci sta abbastanza bene. Resta comunque un film mediocre, che si può giusto vedere una volta, rilassati e senza aspettarsi granchè.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il mafioso trafficante: "Strangolo i tuoi figli con le tue budella". "Ma io non ho figli". "So aspettare"; Il nero assaggia tutto (terra, colla...).
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Mascherato 30/5/08 0:26 - 583 commenti

Un intothenight movie, variante della screwball comedy, che, grazie alla sapiente mano del regista, funziona, nonostante il protagonista sia quel bamboccione di Ashton Kutcher. Gran bella galleria di caratteri secondari, ma il più memorabile è il vicino ottuagenario sposato ad una playmate amante delle arrampicate ed in possesso dell’orecchio mozzato da Tyson ad Holyfield.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Michael Madsen si chiede se è su Punk'd, trasmissione che Kutcher conduceva su Mtv. Plagio di Scherzi a parte, ed il traduttore ne ha tenuto conto.
I gusti di Mascherato (Fantascienza - Horror - Thriller)

G.Godardi 8/3/07 19:23 - 950 commenti

Un altro film che esemplifica la tesi secondo la quale se non hai una sceneggiatura di ferro tali film sono destinati ad abortire sul nascere. Le gag da sole non bastano a salvare il film, neppure gli appunti cinici inseriti qua e là da un Zucker oramai in declino. Gli attori si adeguano (compresa la bella di turno Tara Reid). L'azione si svolge tutta in una nottata, e perlomeno il film scorre via veloce. Il meglio comunque lo danno Terence Stamp e Michael Madsen. Per due risate notturne. Ma solo due.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Mco 27/3/14 0:17 - 2086 commenti

Zucker è un nome nell'ambito delle pellicole demenziali e qui rispetta la sua fama. La trama è molto sciocca, come del resto quasi tutto ciò che si muove all'interno della medesima. Però si ride e parecchio. Terence Stamp è talmente fuori luogo da sfiorare il sublime, nella sua emulazione di Leslie Nielsen. I doppi sensi si sprecano, le volgarità pure e i luoghi comuni spuntano come funghi. Ma, come già detto in premessa, per una serata spensierata questo filmetto può andar più che bene.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Pinhead80 27/3/17 20:29 - 3483 commenti

Un bravo ragazzo si innamora della figlia del suo dispotico capo. I guai cominceranno ad arrivare quando dovrà fare la guardia alla villa del suo superiore. Simpatica e divertente commedia americana ricca di personaggi strampalati pronti a rovinare la festa al nostro protagonista. Un film leggero ottimo come intrattenimento disimpegnato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Madsen che si aggira per la casa.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

G.enriquez 5/2/10 0:15 - 121 commenti

Filmaccio incredibilmente firmato David Zucker, dal quale era lecito aspettarsi molto di più. La trama è un concentrato di luoghi comuni e di situazioni già viste e riviste, con gag vecchie come il cucco che si susseguono una dopo l'altra in modo forsennato, togliendo respiro al già esile canovaccio e annoiando così l'inerme spettatore. Peccato per Kutcher, che ha un viso interessante e simpatico ma che Hollywood non sa come utilizzare.
I gusti di G.enriquez (Comico - Poliziesco - Thriller)