Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL VIZIO DELLA SPERANZA

All'interno del forum, per questo film:
Il vizio della speranza
Dati:Anno: 2018Genere: drammatico (colore)
Regia:Edoardo De Angelis
Cast:Pina Turco, Massimiliano Rossi, Marina Confalone, Cristina Donadio, Marcello Romolo
Visite:68
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/1/19 DAL BENEMERITO MYVINCENT

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Myvincent
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Neapolis


ORDINA COMMENTI PER:

Myvincent 8/1/19 8:48 - 2208 commenti

In una Napoli assente, ma presente nel suo degrado totale fatto di discariche, pozzanghere, plastica, baracche e prostituzione, c'è chi semina una speranza e caparbiamente lotta per dare un senso a un futuro che sembra impossibile. De Angelis si rifà ai più bravi registi italiani contemporanei, Garrone e Sorrentino in primis, contaminando un'opera che affonda in profondità, descrivendo e sbattendoci in faccia tutta la "grande bruttezza" di un'Italia che non vorremmo mai conoscere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La grande performance di Marina Confalone in un personaggio mai così spregevole; Le musiche di Enzo Avitabile.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Neapolis  12/1/19 15:38 - 171 commenti

In una piovosa e bigia Castelvolturno si svolge la storia di Maria, che tra prostituzione e vendita di figli cerca la via della redenzione. De Angelis affronta l'argomento immigrazione: il film è ricco di buone intenzioni ma non riesce a portarne a compimento nessuna. Da evidenziare la stupenda prova della Turco, che ce la mette tutta per far decollare il film. Forse però per la breve durata le intenzioni rimangono tali: l’ansia delle metafore e l’enfasi della scrittura cinematografica alla fine soffocano la vera ricerca della speranza.
I gusti di Neapolis (Drammatico - Horror - Thriller)