Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SCHIAVI DI NEW YORK

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/12/18 DAL BENEMERITO MENTOLOM

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Mentolom


Mentolom 1/12/18 23:37 - 46 commenti

La scena artistica newyorkese ottantiana satirizzata dal James Ivory meno ivoryano in carriera. Un film fatto di fotogrammi che si sovrappongono, split screen, fotografia dai colori pastello, colonna sonora new wave e inaspettati intermezzi musical. Bizzarro, coloratissimo, a tratti brillante e arguto, ma in ultima analisi fin troppo frammentario e pericolosamente vacuo e superficiale, per essere memorabile. Ottima Bernardette Peters in un ruolo che sarebbe stato perfetto in un film di Woody Allen.
I gusti di Mentolom (Commedia - Drammatico - Thriller)