Cerca per genere
Attori/registi più presenti

WIDOWS - EREDITà CRIMINALE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/11/18 DAL BENEMERITO NONCHA17

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

124c 19/11/18 1:24 - 2589 commenti

Steve Mc Queen gira una specie di Ocean's 8 (anche se le donne da otto qui diventano quattro) che ricorda un po' Jackie Brown di Quentin Tarantino e un po' i film alla Spike Lee ambientati nei ghetti afro-americani. Per quanto la bravura delle protagoniste, Viola Davis in testa, sia innegabile, sono i personaggi di contorno a risultare ancor più interessanti della rapina che le quattro donne devono preparare. Notevole il cast maschile di supporto, dal rapinatore Liam Neeson ai politici Robert Duvall e Colin Farell. Abbondano i colpi di scena.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Rambo90 22/11/18 21:12 - 5397 commenti

Potente heist movie che riesce anche a essere spaccato della vita americana e di certe politiche corrotte e inquinate. McQueen sa come dosare bene i registri del dramma e del thriller, lasciando spazio all'approfondimento psicologico dei suoi personaggi e regalando comunque un po' d'azione e di colpi di scena ben studiati. Seconda parte tesissima e coinvolgente. Ottimo il cast: le quattro protagoniste fanno faville supportate da partecipazioni maschili d'eccezione (su tutti il vecchio Duvall). Lento il ritmo, ma una lentezza zhe non annoia.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Kinodrop 23/11/18 17:47 - 857 commenti

Un grande mestiere, sceneggiatura solida e soluzioni visive di prim'ordine per una storia mutuata da una serie tv degli anni '80. Molti gli ingredienti di questo heist movie, dall'arrivismo politico con malavita a seguito alle implicazioni sentimentali e familiari che giustificano la temeraria impresa delle quattro donne. Il meccanismo funziona bene, ma manca di continuità e la progressività della tensione si concentra quasi tutta nel finale (a sua volta troppo compresso). Un po' approssimativa la psicologia delle vedove, meglio i comprimari. Va visto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il montaggio alternato nella scena iniziale; Il piano sequenza ad altezza cofano; La spietatezza di Jatemme; L'ambiguità di Rawlings.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Digital 20/11/18 20:44 - 853 commenti

Intrigante thriller. Parte da uno spunto interessante, ma non riesce a tenere botta per le oltre due ore, perdendosi progressivamente dietro rivoli francamente evitabili e tornando sui propri, lodevoli passi con l’approssimarsi del fotofinish. McQueen cerca di stare in equilibrio tra cinema autoriale e commerciale, riuscendo a creare una buona alchimia. Certo, tagliuzzando qua e là il film poteva essere più compatto e facilmente fruibile, ma anche così si lascia vedere più che volentieri.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Xamini   22/11/18 11:21 - 840 commenti

Nessuna obiezione sul piano tecnico: Steve McQueen si lascia volere ampiamente bene, deliziandoci un po' con il montaggio, un po' tramite alcune soluzioni visive (la camera ad altezza cofano, che inquadra l'esterno durante un dialogo). Un heist movie un po' particolare, dove non è tanto il dettaglio del colpo a farla da padrone quanto la disperazione che, come una specie di manto nero, ricopre i personaggi di una Chicago amara e cupa. Ma proprio loro, in particolare le protagoniste, paiono un po' improbabili, ai limiti del credibile e condizionano quello che è un voto decisamente di pancia.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Josephtura 21/11/18 16:01 - 112 commenti

Bel film drammatico. Senza troppe esagerazioni la trama si svolge con un po' come un meccanismo a incastri alla Mamet. Poi il film però viaggia spedito. Bravissimi gli attori e veramente ben fatti i colpi di scena. Nel suo complesso non ha punti critici. Bella la sceneggiatura e molto ben disegnato il distacco culturale e generazionale tra padre e figlio (Duvall/Farrell). Peccato solo che sia un po' "impassibile", altrimenti sarebbe stato un davvero un gran film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: il cane che gratta la porta a casa di un'estranea La voglia di entrare in politica per fare soldi, senza avere la polizia davanti alla porta.
I gusti di Josephtura (Documentario - Fantastico - Guerra)

Noncha17 17/11/18 17:00 - 56 commenti

Dopo una rapina andata male, le vedove di coloro che hanno fallito devono ricrearsi un futuro partendo da alcuni appunti lasciati dal loro capo alla moglie. Dietro a tutto questo si cela anche un contesto politico/sociale in cui, a discapito della propria integrità, chiunque cerca di sopraffare l'altro. Forte di continui colpi di scena - tra riprese interessanti ma sempre pacate (vedasi quella "baricentrica" sul cofano) e musiche scelte opportunamente - il regista inglese fa sì che nulla venga lasciato al caso e che tutta l'attesa accumulata sia ripagata (inclusa l'assenza di falsità).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La fuga; Riunione in sauna; "Come mai vestita da preservativo?"; "Declinato" all'asta; Confronto papà-figlio; Al bowling; Il furto calcolato; "Ciao!".
I gusti di Noncha17 (Azione - Fantascienza - Giallo)