Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MUSEO - FOLLE RAPINA A CITTà DEL MESSICO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/11/18 DAL BENEMERITO XAMINI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Xamini
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Cotola


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 14/11/18 23:49 - 6827 commenti

Il titolo è per certi versi ingannevole: più che un film su una rapina si tratta di una pellicola che parla soprattutto di un'impasse generazionale fatta di mezzi spiantati che girano a vuoto, come più volte ammesso dagli stessi. Certo l'incredibile furto (non solo per l'importanza della refurtiva ma anche per come venne realizzato) ha una parte non piccola nell'economia della storia e dei contenuti, ma sembra quasi una scusa per parlare di altro. Alla fine si segue con piacere il girovagare dei due protagonisti che non si rendono conto di quanto fatto. Buona la prova del cast; buono il film.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Xamini   12/11/18 23:56 - 848 commenti

Gael García Bernal ha un volto a metà tra il dramma e la farsa e si abbina bene a Leonardo Ortizgris. Sono buffi nel mettere in scena il duo di lestofanti che la notte di Natale del 1985 sottrasse al Museo nazionale di antropologia di Città del Messico alcuni importanti reperti. Ruizpalacios ce lo racconta con il dovuto brio, alternando a scene buffe al limite del grottesco, momenti di dramma, intermezzi intimistici e una riflessione non banale sulla memoria storica di un popolo e sui suoi valori. Consigliato senza riserve.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)