Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA DONNA DELLO SCRITTORE

All'interno del forum, per questo film:
La donna dello scrittore
Titolo originale:Transit
Dati:Anno: 2018Genere: drammatico (colore)
Regia:Christian Petzold
Cast:Franz Rogowski, Paula Beer, Godehard Giese, Lilien Batman, Maryam Zaree, Barbara Auer, Matthias Brandt, Sebastian Hülk, Alex Brendemühl, Trystan Pütter, Justus von Dohnányi
Note:Liberamente tratto dal romanzo parzialmente autobiografico di Anna Seghers, "Visto di transito".
Visite:89
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/10/18 DAL BENEMERITO TARABAS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Xamini
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Tarabas


ORDINA COMMENTI PER:

Tarabas 30/10/18 9:13 - 1569 commenti

Un balordo si impossessa dei documenti di espatrio di uno scrittore suicida, mentre i nazisti entrano a Parigi. Vorrebbe imbarcarsi a Marsiglia, ma l'incontro con la moglie del morto cambia tutto. Forse è un monito per lo spettatore, l'ambientazione contemporanea (location, auto, abiti) di un romanzo dei primi anni 40. E' successo, potrebbe succedere di nuovo. Ambizioso, non risolto, strano melò con pochi fremiti, un ottimo protagonista non supportato dal cast. Comunque, esibisce un'idea di cinema forte e dichiarata, il che non è poco.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Xamini   15/11/18 0:18 - 865 commenti

Il romanzo originale è collocato all'epoca dell'occupazione nazista in territorio francese e di quello racconta anche il film, ma Petzold ha la curiosa trovata di trasporlo ai giorni nostri. Ne risulta quello che, nelle dinamiche, nella vicenda, nei personaggi, nei suoni, in buona sostanza nei modi, è un noir con un forte distacco estetico da quanto percepito a schermo (luce, ambientazione, abiti, automobili...). In questa Marsiglia che ricorda Casablanca, i sensi dello spettatore sono costretti a litigare e l'immaginazione ha il sopravvento esaltando per contrasto l'effetto drammatico e rendendo il tutto plausibile. Un'ottima sperimentazione.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)