Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TEDDY BEAR

All'interno del forum, per questo film:
Teddy bear
Titolo originale:Teddy bear
Dati:Anno: 2017Genere: corto/mediometraggio (colore)
Regia:Hermes Mangialardo
Cast:(animazione)
Visite:54
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/8/18 DAL BENEMERITO KINODROP

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Galbo, Kinodrop
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Pigro


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 29/8/18 7:11 - 10957 commenti

Di stringente attualità, un cortometraggio che racconta uno dei tanti esempi di un'umanità disperata che cerca scampo dalla violenza e sopraffazione. La storia, raccontata con uno stile grafico e cromatico semplice ma efficacissimo (e con ottimi effetti sonori) riguarda un bambino che tiene stretto a sé l'unico piccolo bene che possiede, che gli sarà restituito in un gesto estremo di umanità e gentilezza. Breve ma fulminante nella sua forza emotiva.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 9/9/18 15:19 - 7334 commenti

Mangialardo torna con le sue pillole d’animazione sull’impegno civile contro la guerra: dopo la strage di Gaza è la volta della tragedia dei profughi che fuggono dai conflitti a bordo di barconi verso la pace, come un bambino che nel tragitto perde il suo orsacchiotto. Le immagini sono schegge visive di una certa intensità e di una certa raffinatezza (con la sovrapposizione di più piani di disegno), e anche la musica è coerente ed efficace. Il finale smorza l’emozione, amplificando un lieto fine un po’ troppo naif e stiracchiato.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Kinodrop 11/8/18 19:23 - 1112 commenti

L’orrore della guerra, dell’esilio e della traversata in cerca di scampo che ha per protagonista uno dei tanti bambini vittime del sopruso e dell’ingiustizia. In mezzo a tanto dolore, il fiore di un gesto di gentilezza e di umanità, tanto necessario quanto nella realtà utopico. Hermes Mangialardo, con la consueta sensibilità, ancora una volta si affida alla concentrazione del tratto dai toni scuri e contrastati e colpisce quasi con più forza emotiva di un vero reportage sul campo. Toccante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La colonna sonora.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)