Cerca per genere
Attori/registi più presenti

OVERBOARD

All'interno del forum, per questo film:
« Overboard
Titolo originale:Overboard
Dati:Anno: 2018Genere: commedia (colore)
Regia:Rob Greenberg
Cast:Anna Faris, Eugenio Derbez, Eva Longoria, John Hannah, Emily Maddison, Swoosie Kurtz, Alyvia Alyn Lind, Josh Segarra, Mel Rodriguez, Cecilia Sußrez, Celeste Ziegler, Garry Chalk, Hannah Nordberg, Stephi Chin-Salvo, Mariana Trevi˝o
Note:Remake di "Una coppia alla deriva" (1987).
Visite:148
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: n.d.N° COMMENTI PRESENTI: 0
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/7/18 DAL DAVINOTTI
Modesto remake a ruoli invertiti di una commediola Anni Ottanta che vedeva in azione la coppia Goldie Hawn/Kurt Russell. Se lý la miliardaria era lei con lui povero in canna, qui quello coi soldi Ŕ Leonardo Montenegro (Derbez), rampollo di un impero del mattone che passa il tempo tra donne, party e yacht. Ed Ŕ proprio su uno di questi (dal significativo nome di ôBirthday presentö) che conosce Kate (Faris), aspirante infermiera vedova con tre figlie a carico, costretta a sbarcare il lunario facendo le pulizie un po' dove capita. I due s'incontrano e non si piacciono affatto: caratteri diversissimi, con lui che ha il coltello dalla parte del manico e lo usa, licenziando la poveretta sui due piedi e buttandola a mare in porto dopo un battibecco. Ma il viaggio in barca si trasforma quella stessa notte in un incubo e la mattina dopo Leonardo si risveglia senza memoria e nessuno accanto su una spiaggia dell'Oregon. Portato in ospedale, non sa pi¨ chi Ŕ nÚ da dove viene. Venuta casualmente a conoscenza della cosa, Anna decide di vendicarsi a suo modo: va in ospedale e riesce a far credere (grazie a una serie di stratagemmi) di essere la moglie di Leonardo; quindi se lo porta a casa, dove gli farÓ svolgere i lavori pi¨ duri mettendolo a sgobbare in cucina e alterandogli i ricordi a proprio piacimento. Un'idea piuttosto abusata, al cinema, dove di solito Ŕ per˛ la moglie vera della vittima ad approfittare della situazione per ricomporre il rapporto col marito. Qui si va oltre, per aumentare l'effetto comico, ma il film in veritÓ Ŕ solo una commedia per famiglie, affogata nei buoni sentimenti e costruita per insegnarci come una vita umile ma ricca di amore sia preferibile a una di lusso e dissolutezza. Anna Faris ha un che di Goldie Hawn e funziona nella parte della moglie/madre semplice e spontanea, Eugenio Derbez deve solo subire e agire di conseguenza da spalla: lo fa in modo accettabile, senza brillare particolarmente ma azzeccando l'aderenza al personaggio e mettendosene al servizio con misura. Contan per˛ di pi¨ le situazioni in cui i due si trovano: il soggetto Ŕ infatti piuttosto ricco, benchÚ poco fantasioso nei dialoghi, e il momento in cui il sadismo della Faris (sottolineato dai suoi sorrisi di compiacimento) si completa portando l'ex nullafacente a lavorare come manovale pu˛ procurare qualche soddisfazione anche in chi guarda. La chiara assenza di gag che possano per˛ innervare di vero umorismo la storia si fa sentire presto e quel che resta pu˛ al massimo far sorridere di tanto in tanto. Finale in mare piuttosto bizzarro e qualche ideuzza dosata un po' qui e un po' lý, insopportabili (e tutte in spagnolo sottotitolato) le parti con la famiglia di Leonardo alla ricerca del parente scomparso.
il DAVINOTTI