Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE ART OF LOVING: THE STORY OF MICHALINA WISLOCKA

All'interno del forum, per questo film:
The art of loving: The story of Michalina Wislocka
Titolo originale:Sztuka kochania. Historia Michaliny Wislockiej
Dati:Anno: 2017Genere: biografico (colore)
Regia:Maria Sadowska
Cast:Magdalena Boczarska, Kamila Kaminska, Tomasz Kot, Karolina Gruszka, Piotr Adamczyk, Magdalena Boczarska, Borys Szyc, Danuta Stenka, Arkadiusz Jakubik, Artur Barcis, Eryk Lubos, Justyna Wasilewska
Visite:72
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/7/18 DAL BENEMERITO DEEPRED89

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Deepred89
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Kinodrop


ORDINA COMMENTI PER:

Deepred89 17/7/18 23:27 - 3070 commenti

Biopic polacco sulla nota sessualoga Michalina Wislocka, non troppo dissimile (se si eccettuano i benemeriti nudi della protagonista) rispetto agli analoghi prodotti a stelle e strisce: andirivieni temporali, dialoghi brillanti, attori carismatici, una storia d'amore a fare da collante. Ovviamente tutt'altro che eversivo, ma si apprezza la forte dose di ironia, specialmente quando incentrata sulla sessualità ipocrita e repressa dei polacchi nel periodo comunista. Le parti più romanzate funzionano meglio di quelle che più si attengono al reale.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Kinodrop 26/7/18 18:25 - 947 commenti

La vita e la determinazione professionale della sessuologa Wislocka e del suo tentativo di "liberare" l'affettività di coppia (e in particolare della donna) dal doppio vincolo religioso e politico nella Polonia comunista. Attraverso un eccessivo andirivieni dagli anni '40 agli anni '70 si dipana anche la vita privata, abbastanza "aperta", della studiosa e del suo faticoso conciliare sessualità libertaria, sentimenti familiari e ambizione accademica. Poca sintesi e un po' troppa carne al fuoco, con rischio noia. Cast professionale e musica ben scelta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La protagonista sempre (un po' troppo) giovanile nonostante i decenni; L'ossessione per la pubblicazione del saggio.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)