Cerca per genere
Attori/registi più presenti

OLTRE LA NOTTE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/3/18 DAL BENEMERITO DIGITAL

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 19/8/18 13:37 - 10643 commenti

È difficile non provare empatia per il personaggio principale di questo film ma è arduo nello stesso tempo non cogliere il sottile ricatto morale che sottende una vicenda del genere. La caratterizzazione dei personaggi è fastidiosamente manichea e il film appare studiato a tavolino e raramente capace di suscitare vere emozioni se non nel finale che almeno riserva un margine di imprevedibilità. Ottima comunque la prova di Diane Kruger che meriterebbe parti migliori al cimema.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Cotola 29/3/18 11:28 - 6746 commenti

Il cinema di Akin è diventato, parere personalissimo, troppo furbetto e "ruffiano". E così anche qui si parla alla pancia dello spettatore (i filmini familiari, il verdetto giuridico, il finale) e piuttosto che affrontare in maniera più ragionata e ad ampio respiro i temi e le problematiche serissime di cui la pellicola vorrebbe trattare, ci si accontenta di accennarle appena. Va anche ammesso che il regista non calca troppo la mano ed almeno evita, quasi del tutto, scene stucchevoli e patetiche. La versione italiana ci priva del meglio: la grandissima prova della Kruger.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 29/6/18 13:53 - 7399 commenti

Nella prima parte, difficile non immedesimarsi nel dolore della protagonista che, persi marito e figlio in un attentato terroristico di marca neonazista, si lascia andare alla deriva per disperazione. Poi però nella parte processuale e più ancora in quello successiva si fanno evidenti i limiti di un film troppo schematico: i nazisti fanno orrore anche senza bisogno di calcare la mano, il garantismo della giuria è tanto eccessivo da risultare inverosimile, la soluzione scelta per fare giustizia è di per se stessa deprecabile. In conclusione: le buone intenzioni non fanno sempre un buon film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Madre e suocera: ci si mettono anche loro a bastonare la protagonista. La sorella è solidale ma poi le va a far visita con il piccolino, insomma...
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 19/3/18 10:13 - 2344 commenti

Intenso. Diviso in tre "capitoli" nei quali si analizza la reazione della protagonista alla morte di marito e figlio in seguito a un attentato, il film si avvale di un'interpretazione davvero notevole di Diane Kruger; ma sarebbe sbagliato attribuire solo alla performance attoriale la riuscita della pellicola, in quanto soggetto e sceneggiatura sono ben costruiti e il regista mette in scena il tutto con sagacia. Il ritmo è lento, ma l'interesse dello spettatore non viene mai a mancare, fino al notevole finale.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 19/7/18 0:05 - 3447 commenti

La scuola tedesca predilige spesso lo stile scarno ma questo potrebbe anche andare, se non fosse accompagnato pure da una limitata cura nelle sfumature dialettiche e nella qualità visiva. Sono però lo sviluppo della parte processuale e l'epilogo a non convincere come verosimiglianza e come successione dei fatti. Alla fine rimangono la sentita prova della Kruger e la parte iniziale.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Paulaster 26/7/18 10:34 - 1912 commenti

In un attentato terroristico marito e figlio perdono la vita. Divisione in tre capitoli nei quali non si capisce bene se la critica sia verso i neonazisti e la giustizia oppure se l’attenzione voglia scavare nel dolore di chi resta. Il film risulta anche statico nella fase processuale e non molto convincente nella soluzione personale. Finale comunque non scontato. La Krueger si distingue e Akin dirige abbastanza bene, ma non riesce nell'opera di denuncia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L’ufficio dopo la bomba; Il sangue che fuoriesce dai polsi.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Jandileida 28/4/18 23:18 - 1051 commenti

L'Akin un po' anarcoide degli inizi è diventato grande e ce lo conferma con questo drammone con al centro una dolorosamente splendida Kruger, moglie e madre mutilata negli affetti. Raccontato con la solita capacità di catturare lo spettatore quasi dall'inizio alla fine, ha soprattutto il grande pregio di evitare inutili pietismi quando invece la storia si sarebbe volentieri prestata a tali biasimevoli espedienti. Qualche dubbio si può sollevare su di una parte finale un po' banale e "pancista" che non sembra essere nelle corde del regista.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Digital 15/3/18 22:30 - 830 commenti

Quando il marito e il figlio di Katja vengono uccisi la donna sprofonda in un incubo. Ottimo dramma che ha il pregio di coinvolgere altamente, con un crescendo sistematico della tensione e una regia attenta a non cadere nelle facilonerie tipiche dei revenge movie. E se la parte processuale fa registrare un leggero calo di ritmo, il finale è di quelli che non si dimenticano tanto facilmente. Una Kruger in stato di grazia per un film da non perdere.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Xamini   25/3/18 21:28 - 821 commenti

Sorprendente il livello di tensione che riesce a mantenere questo dramma, a dispetto di un ritmo tutto sommato lento. Eppure sferza, sin dalla scena chiave del primo atto, senza posa. I meriti vanno equamente distribuiti tra l'interpretazione della Kruger, che costruisce una mina vacante per le coronarie dello spettatore (e avrebbe meritato l'Oscar), la regia e la scrittura: impossibile prevedere quando e in che modi esploderà e dunque raggiungere uno stato vagamente simile al relax durante l'intero corso della visione.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Kinodrop 19/3/18 19:07 - 810 commenti

Salvo il drammatico evento che segna la vita di Katja (l'attentato in cui muoiono marito e figlio), la storia perde via via di intensità, oscillando tra smarrimento psicologico e aspetti politici e processuali, cavilli giuridici e pregiudizi razziali. Dal regista de La sposa turca e Ai confini del Paradiso ci si aspettava qualcosa di più coerente e di meno "costruito" e algido (nonostante il narrato); un po' troppo concentrato sul personaggio della Kruger, lascia in secondo piano il messaggio politico al quale allude. Alla fine lascia molto perplessi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le udienze in stile telefilm; L'avvocato "consolatore"; L'inverosimile resa dei conti in Grecia.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Ginestra 19/7/18 11:12 - 39 commenti

Film noioso, ripetitivo e inutile con pretese di introspezione psicologica o addirittura di critica sociale e politica ma che, se non fosse per l'ottima interpretazione di Diane Kruger, non sarebbe degno nemmeno di una pallina. Quindi mezzo voto in più solo per la bravura dell'attrice, sempre intensa e convincente in una parte purtroppo per lei da dimenticare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Mamma, andiamo a fare il bagno?" "Non ora...".
I gusti di Ginestra (Horror - Poliziesco - Thriller)