Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BENT - POLIZIA CRIMINALE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/3/18 DAL BENEMERITO CAPANNELLE

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Digital
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Capannelle, Lythops


ORDINA COMMENTI PER:

Capannelle 14/3/18 0:15 - 3447 commenti

Trama ad alta prevedibilità e cucita addosso al protagonista. Attorno a lui anche un Garcia ormai in disarmo e la bellona di turno che non possiede troppe doti recitative. Si fa quindi fatica a trovare un motivo per guardarlo; poteva essere la curiosità di vedere alcune location della provincia romana e di Civitecchia, ma avviene tutto in campo stretto perché vengono fatte passare come se fossimo in Louisiana.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Lythops 21/6/18 19:28 - 956 commenti

Capita di rado di vedere un film così banale, in cui si riversano tutti i luoghi comuni del cinema "d'intreccio" americano: potrebbe essere un poliziesco e non lo è, uno di spionaggio e non se ne parla, uno che non porta da nessuna parte ondeggiando tra sparatorie e scazzottate con tanto di bellona di turno cui non è richiesta una recitazione credibile e qui ci siamo. A un buon inizio fa seguito una visione sempre più penosa talché il divertimento maggiore è prevedere ciò che avverrà nella sequenza successiva. Riuscendovi. Pollice verso.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Digital 26/7/18 10:23 - 830 commenti

Uno sbirro viene incastrato da colui che gli ha ucciso il partner, finendo in galera. Una volta tornato in libertà, si mette a indagare privatamente per vendicarsi del torto. Dopo una partenza al fulmicotone il film tende a perdere d’intensità, con un ritmo che man mano si fa sempre più fiacco e una trama piuttosto confusionaria. I presunti colpi di scena si subodorano facilmente disinnescando l’effetto sorpresa. Urban fa il suo nel ruolo del rude poliziotto, mentre Garcia è confinato in una parte del tutto marginale e non graffia poi molto.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)