Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• LA LINEA VERTICALE (8 EPISODI)

All'interno del forum, per questo film:
• La linea verticale (8 episodi)
Dati:Anno: 2018Genere: fiction (colore)
Regia:Mattia Torre
Cast:Valerio Mastandrea, Babak Karimi, Greta Scarano, Paolo Calabresi, Antonino Bruschetta, Barbara Ronchi, Giorgio Tirabassi
Visite:166
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/2/18 DAL BENEMERITO LOU

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 21/5/18 16:48 - 10932 commenti

Il terreno “minato” di un prodotto di finzione dedicato a malattie e malati viene brillantemente aggirato da una breve serie italiana ben fatta che si caratterizza per il buon livello della sceneggiatura che affronta argomenti serissimi con un approccio sospeso tra l’ironico e il drammatico, mettendo sempre al centro la persona e fissando un punto fermo per una non banale riflessione. Ottima è completamente credibile la prova di Valerio Mastandrea, attore ormai capace di misurarsi agevolmente con ogni genere.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Rambo90 8/4/18 20:14 - 5835 commenti

Serie ben fatta, che affronta la tematica delle condizioni ospedaliere e altri temi pesanti con un'ironia quasi sempre riuscita e che stempera i momenti più drammatici con spiazzanti (e divertenti) tocchi grotteschi. Il cast è scelto bene e in stato di grazia: Mastandrea sa ben giostrarsi tra le due anime del prodotto e ha di supporto ottimi attori come Tirabassi, Catania e Bruschetta. Leggermente meno in parte Calabresi. Qualche momento prevedibile, ma un buon risultato.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Kinodrop 9/8/19 17:38 - 1095 commenti

Il regista ripercorre attraverso questa fiction un tratto drammatico della propria vita cercando di unire la leggerezza di Boris con una tematica che non ha niente di leggero, operazione complessa e riuscita a metà. La realtà ospedaliero-oncologica viene trattata attraverso una serie di figure che stentano a uscire dal genere comico/macchiettistico (seppur ben interpretate e riuscite); purtroppo l'ombra di una malattia così grave non può essere aggirata ed è inevitabile cadere nel patetico anche involontario. Da vedere sì, ma toccando ferro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'alto tasso di musica deprimente; L'oncologo e il tristo mietitore; La dieta secondo troppi; "Quello... sono i vasi".
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Lou 11/2/18 17:19 - 821 commenti

Una fiction italiana ospedaliera che con ironia riesce a toccare temi importanti e delicati. Molto del merito della riuscita dell'operazione va a Mastandrea, che si conferma attore di spessore, convincente nelle parti drammatiche come in quelle più leggere. Talvolta si eccede nella caricatura nel chiaro intento di sdrammatizzare ma nel complesso la serie è godibile, con un buon finale, consolante ed educativo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Questo tumore mi ha salvato la vita".
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)