Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PONT SUSPENDU

All'interno del forum, per questo film:
Pont suspendu
Titolo originale:Pont suspendu
Dati:Anno: 1896Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)
Regia:Charles Moisson
Cast:(n.d.)
Note:Catalogo Lumière 273. Aka: "Budapest: pont suspendu". In italiano: "Ponte sospeso".
Visite:29
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/1/18 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 31/1/18 10:18 - 4227 commenti

A essere sinceri, il primo pensiero è quello che fa dire che Promio avebbe inquadrato meglio il celebre Ponte delle Catene di Budapest... L'arco iniziale è impallato e anche il resto delle strutture non si inserisce bene nel fotogramma. Interessante, è vero, la fitta circolazione di pedoni e di mezzi, ma resta la netta sensazione che si poteva fare decisamente di meglio.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 6/2/18 7:21 - 10565 commenti

Siamo a Budapest e l'operatore inquadra il primo tratto del celebre Ponte delle Catene. La visuale non è felicissima e infatti viene ad un certo punto completamente occupata da due cavalli che portano una carrozza a bordo della quale siede una distinta signora con ombrello parasole. Per il resto, il traffico di mezzi e pedoni tipico di una città europea.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 3/3/18 10:05 - 7042 commenti

C’è un gran traffico di tram, carri e carrozze all’imbocco del Ponte delle Catene di Budapest, dove evidentemente i cavalli la fanno da padrone: crocevia strategico della metropoli mitteleuropea, molto interessante dal punto di vista documentario. Peccato che il punto di vista scelto non valorizzi appieno le potenzialità monumentali del sito, di cui si intuisce molto bene il valore, ma senza l’adeguata enfasi, che invece viene posta più sull’aspetto antropologico (che d’altra parte non delude).
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)