Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE BONE SNATCHER - IL CACCIATORE DI OSSA

All'interno del forum, per questo film:
The bone snatcher - Il cacciatore di ossa
Titolo originale:The bone snatcher
Dati:Anno: 2003Genere: horror (colore)
Regia:Jason Wulfsohn
Cast:Scott Bairstow, Rachel Shelley, Warrick Grier, Patrick Shai, Andre Weideman, Adrienne Pierce, Patrick Lyster
Visite:241
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Quello che parzialmente evita al film di essere catalogato tra i troppi horror senza idee basati sulle apparizioni di un mostro che si ciba di corpi umani è l'ambientazione: il deserto namibiano, con le sue altissime dune, i magnifici colori e i lunghi silenzi, è un terreno (quasi) vergine, per il genere. Assistito da una buona fotografia in grado di esaltarne il fascino, THE BONE SNATCHER si limita a sfruttare l’insolita location per mettere poi in scena un fantahorror canonico simile a mille altri, che complessivamente viene confezionato esattamente come un qualsiasi B-movie americano. Con il ricercatore che viene dall'estero e s’innamora della bella ragazza con la quale condivide l'avventura, con il capo spedizione duro e pronto a sparare appena possibile, con le grida e i rimproveri d'ordinanza, con un mostro che non si vede fino a metà film e che ci delizia con le immancabili soggettive particolari (qui su sfondo rosso). Un tipico prodotto d’imitazione, cui però manca la professionalità americana (siamo in Sudafrica) ed è girato alla meno peggio, senza uno straccio di suspense. Resta l'idea del mostro che spolpa gli uomini (nemmeno questa originale, ma almeno assistita da discreti effetti speciali), resta la curiosità di vedere come si possa ambientare un horror in uno scenario tanto piatto e privo di elementi “esterni” come il deserto namibiano (giacché le scene al di fuori di esso sono davvero pochissime). Il gruppo di protagonisti si sposta con la jeep tra le dune e ogni tanto ha un incontro ravvicinato col mostro mutante. Tutto qui.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 14/6/07 17:11 - 3875 commenti

Nel deserto una creatura antropomorfa (a base di formiche!) si nutre dei corpi di una sventurata squadra di ricerca... Le ossa servono, al gruppo di famelici (e ferali) insetti, ad assumere una parvenza umana e per potersi muovere con maggior agilità. B-movie solo in parte ben fatto (soprattutto sotto il profilo dei pochi, ma eccellenti spfx) che si lascia vedere quasi unicamente grazie alle morbide curve di Rachel Shelley.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 1/2/11 8:29 - 4321 commenti

La confezione non è neanche male e gli attori sono potabili, ma il contenuto è veramente pessimo. La creatura (o le, visto che è un'associazione animalica a delinquere) è quanto di più insignificante si possa immaginare. Avrei persino preferito un mega scarafaggione tenagliato, piuttosto che questo (all'inizio, l'ho persino scambiato per del petrolio vivo). A dare poi la mazzata decisiva ci pensano, dialoghi che lasciano il tempo che trovano e noia a più non posso. Decisamente perdibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I corpi spolpati, che se non altro, sono realizzati bene (non che piazzare ossa e un accenno di carne sia così problematico, comunque).
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)