Cerca per genere
Attori/registi più presenti

REPLACE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/12/17 DAL BENEMERITO HERRKINSKI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Herrkinski


Herrkinski 12/12/17 5:02 - 4163 commenti

Co-sceneggiato da Richard Stanley, l'esordio del tedesco Keil è un body-horror che spara in un po' troppe direzioni; se la prima parte sembra riallacciarsi a recenti pellicole come Raw, con alcune soluzioni visive e di Ost moderniste e interessanti, la seconda inserisce elementi sci-fi (perlopiù nel finale al laboratorio, reminescente di certe pellicole 80s) e cenni a cose tipo Martyrs, scadendo nel confusionario e a tratti nel pacchiano, tra una Crampton macchiettistica e un cambio di Ost pomposo e poco adatto. Ha del potenziale mal sfruttato.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)