Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'IMPREVISTO

All'interno del forum, per questo film:
L'imprevisto
Dati:Anno: 1961Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Alberto Lattuada
Cast:Anouk Aimée, Tomas Milian, Raymond Pellegrin, Jeanne Valérie, Philippe Dumat, Antonella Erspamer, Jacques Morel, Guy Tréjan
Visite:169
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/12/17 DAL BENEMERITO GIùAN

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Giùan


Giùan 7/12/17 15:55 - 2814 commenti

Prof d'inglese frustrato architetta rapimento del figlio di industriale, ma non fa i conti con la moglie sull'orlo della depressione. Altro oggetto non ben identificato di uno dei registi più anomali del cinema italiano, "L'imprevisto" parte da tracce hitchcockiane (Nodo alla gola, Delitto perfetto) per approdare a un'ambiguità di senso complessa e opprimente. Milian, intellettuale-travet manipolatore, è saturo di odio sociale (i duetti con Pellegrin son da applausi), ma la Aimèè, punto debole del film (come la cornice francese), è fuori parte. La Valerie esornativa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Aimèè "allucinata" vede il bambolotto, che dovrebbe simulare la sua maternità, muovere occhi e labbra.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)