Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL MIO GODARD

All'interno del forum, per questo film:
Il mio Godard
Titolo originale:Le Redoutable
Dati:Anno: 2017Genere: biografico (colore)
Regia:Michel Hazanavicius
Cast:Louis Garrel, Stacy Martin, Bérénice Bejo, Micha Lescot, Grégory Gadebois, Félix Kysyl, Arthur Orcier, Marc Fraize, Romain Goupil, Jean-Pierre Mocky, Guido Caprino, Emmanuele Aita, Matteo Martari, Stéphane Varupenne, Philippe Girard
Note:Aka "Formidabile".
Visite:215
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/11/17 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 1/11/17 10:23 - 6880 commenti

Difficile giudicare e capire a chi potrà piacere questo "biografico" in bilico tra commedia e dramma. Di sicuro lo "capirà" meglio e lo apprezzerà di più chi conosce Godard, il suo cinema, i suoi stilemi: sotto questo punto di vista è un bell'omaggio, fatto bene da chi ha "studiato" l'autore e che potrà divertire, almeno a tratti, chi è abituato al linguaggio godardiano. Gli altri lo potranno vedere come una qualsiasi storia d'amore non particolarmente originale ma con qualche frecciata ironica che sembra andare a bersaglio. Stacy Martin, bellissima, è perfetta per il ruolo. Garrel se la cava.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Una manifestante: "La vita è triste: al cinema voglio divertirmi" e Godard: "Chi lo ha detto che il cinema non deve imitare la vita?".
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Ira72 29/4/19 19:19 - 691 commenti

Molto curato, rivolto agli amanti di Godard (“un intrattenitore che gioca a fare il rivoluzionario” anche cinematograficamente parlando), parla degli anni condivisi con la prima giovane moglie Anna (interpretata da una bellissima Stacy Martin). Bisogna essere davvero amanti della filosofia “godardiana” geniale, snob e insolente (fatta di teorie maoiste, cortei, contraddizioni e secche sentenze) per apprezzare il contenuto del film che, va detto, a tratti pecca di eccessivo manierismo e risulta poco scorrevole, in perfetto stile francese (quando lo stile deborda).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: “La cultura è la regola. L’arte l'eccezione“; ”È ora di smetterla di fare film che parlano di politica. È ora di fare film in modo politico” (Godard).
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)