Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• THE DEUCE: LA VIA DEL PORNO (8 EPISODI)

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/10/17 DAL BENEMERITO HERRKINSKI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Piero68
  • Davvero notevole! a detta di:
    Herrkinski
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Kinodrop
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Tarabas


ORDINA COMMENTI PER:

Tarabas 22/11/17 9:43 - 1505 commenti

Bella l'ambientazione, bella la fotografia, ottimo il cast, fascinosa la location. E allora cosa non va? Non va che la storia raccontata non è interessante e le storie dei personaggi sono troppo frammentate, tranne quella della protagonista (la clamorosa Maggie Gyllenhaal), il vero fulcro della vicenda, mentre il doppio James Franco dei gemelli Martino, pur bravissimo, scivola nel doppio bozzetto broccolino. Nel genere, mi era piaciuto molto di più il (poco seguito) Vynil.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Herrkinski 31/10/17 19:45 - 3833 commenti

The Deuce era il nomignolo del quartiere adiacente alla 42a Strada di NY nei '70s, ricettacolo di prostituzione e dei primi cinema grindhouse e a luci rosse; la serie mette in scena la vita del barista Vincent e dell'umanità varia che gravita nel quartiere, ognuno con i suoi drammi. Ricostruzione ambientale sorprendente, un cast altamente espressivo (con Franco in doppio ruolo e un Carr magnifico), scene a tratti X-rated, tutto all'insegna del realismo e della crudezza di un mondo ormai scomparso. Imperdibile per chi ama il periodo storico.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Piero68 11/12/17 9:34 - 2361 commenti

Come al solito l'HBO non perde un colpo. E ancora una volta sforna un piccolo capolavoro. Perché se la sceneggiatura è avvincente solo a metà, quello che fa grande (anzi grandissima) questa serie è la ricostruzione delle vie di NY degli anni 70. Ricostruzione che, grazie anche alla fotografia e alla colonna sonora, catapulta davvero lo spettatore indietro di 40-50 anni e gli fa quasi sembrare di essere nel Deuce. Franco è una garanzia e si diletta pure a dirigere un episodio. Forse inutile il suo doppio, ma fa il suo effetto!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I cartelloni dei cinema che pubblicizzano L'uccello dalle piume di cristallo e un film con la Sandrelli; Uno dei mafiosi che legge "The Godfather".
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Kinodrop 18/1/18 18:07 - 757 commenti

Le trasformazioni di una zona di New York da luogo di prostituzione (tra papponi, mafie assortite e poliziotti corrotti) a vero e proprio quartiere a luci rosse, integrato nella metropoli. Non c'è una vera storia ma una coralità di eventi e personaggi che ruotano attorno al bar Hi Hat gestito da Vincent, che diviene punto di riferimento legato al mercato del porno e di interessi più o meno loschi. Nonostante l'argomento, non si scade mai nel morboso né nel violento, lasciando "parlare" i personaggi nella loro umanità. Ambientazione e cast esemplari.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La "classe" della Gyllenhaall; La sfortuna di "Cosce di tuono"; I due gemelli; La colonna sonora; L'arrivismo della giornalista.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)