Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DéPART DE CYCLISTES

All'interno del forum, per questo film:
Départ de cyclistes
Titolo originale:Départ de cyclistes
Dati:Anno: 1896Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)
Regia:Louis Lumière
Cast:(n.d.)
Note:Catalogo Lumière 33. Aka "Partenza di ciclisti".
Visite:35
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/9/17 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    B. Legnani, Pigro
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Galbo


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 5/9/17 12:36 - 4250 commenti

Dovremmo essere ad Ambérieu-en-bugey, con numerosi ciclisti che partecipano alla Lione-Ginevra-Lione, osservati dal pubblico ai lati. I corridori passano davanti alla macchina, in un luogo cangiante ombra-sole-ombra. L'impressione è che, da metà gruppo in poi, rallentino la pedalata, per essere immortalati il più a lungo possibile e per rendere più agevole, un domani, il riconoscersi personalmente... Ricorda, dello stesso periodo, Voitures automobiles, a testimonianza dell'interesse dei Lumière per lo sport. Interessante.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 29/1/18 5:57 - 10606 commenti

Nazione ciclistica per eccellenza e patria del famoso Tour, la Francia si presta ovviamente bene alla ripresa di una costa ciclistica. Qui la camera riprende la partenza di una corsa per cui i corridori ancora "freschi" di energie procedono tranquilli e possono farsi riprendere, come è evidente dalle occhiate alla camera. Questa mancanza di spontaneità mina il già limitato interesse per la pellicola.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 5/3/18 11:25 - 7061 commenti

No, non è il Tour de France, ma non c’è da dubitare che l’impegno dei ciclisti in partenza per questa Lione-Ginevra-Lione sia altrettanto rispetto agli attuali professionisti delle due ruote. In questo avvio colpisce la variegata umanità del gruppone in lizza, ma soprattutto il gran polverone che sale dalla strada. E che avvolge tutto quanto, trasformando in una sorta di mitologica cavalcata delle Valchirie una corsa che immaginiamo poco più che amatoriale.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)