Cerca per genere
Attori/registi più presenti

AMNéSIA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 17/6/08 12:14 - 4467 commenti

Tremendo film di Salvatores, che affonda nella retorica, nella retorica dell'antiretorica (il che è quasi peggio) e nell'accumulo del romanzesco (il che, per una "tranche de vie", è la cosa più distonica). Aggiungiàmoci una Stella imbarazzante, un Rubini fuori ruolo, un flashback che dura quasi mezzo film e la caduta nel grottesco. La parte migliore è quella iniziale, con Abatantuono bravo, benché ripetitivo. Insufficiente. Da Ibiza, Marrakech e l'Egeo sono tragicamente lontani, non solo geograficamente.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 6/4/08 19:54 - 10955 commenti

Film non molto riuscito che non aggiunge nulla di nuovo ai temi narrativi del cinema di Gabriele Salvatores; anzi quest'opera ne sottolinea in qualche modo una regressione con un film popolato da personaggi solo apparentemente complessi (vedi il regista) che in realtà appaiono come figure bidimensionali ai quali gli autori del film non riescono ad attribuire molto interesse. Non aiuta la recitazione (volutamente involuta ?) di gran parte del cast. Poco interessante.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 15/10/08 18:24 - 5737 commenti

Discesa in picchiata. L’inizio non è male, con lo spontaneo Abatantuono che cerca di nascondere la sua vera professione alla figlia (una pessima Stella); poi la storia annega nel patetismo, optando per gli argomenti oggi più trendy (minorenni incinte che non vogliono abortire, gay, droga-party, buonismo) degni del peggior Almodovar. Si salva solo il mestiere del regista, che decostruisce tarantinianamente il tempo drammatico con flashback, rewind, parallelismi e split-screen, garentendo un ritmo quasi sempre scorrevole.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daniela 6/12/15 9:36 - 8134 commenti

Una valigia piena di cocaina fa da collante alle vicende di vari personaggi che vivono ad Ibiza: un regista di porno che cerca di nascondere la professione alla figlia, uno squattrinato gestore di bar, un commissario gay con un rapporto difficile col figlio... S. tenta la carta della tarantinata mediterranea ma non azzecca la mistura fra brillantezza e drammaticità, ironia bonaria e sarcasmo. Nel cast, molto meglio la parte spagnola che quella italiana: Abatantuono e Rubini ripropongono se stessi, Martina Stella è una tinta. Qualche momento buono c'è, ma non salva il film dalla mediocrità.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il commissario (interpretato dal bravo Juanjo Puigcorbé) prende atto del suo fallimento come padre; la fuga nella salina.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 13/7/07 13:09 - 2470 commenti

Questo film di Salvatores riesce, almeno in parte, a sorprendere con la sua separazione in due parti distinte. Nella prima assistiamo a vari eventi visti sotto una certa angolazione e raccontati con piglio da commedia, nella seconda si cambia totalmente punto di vista e i toni si fanno decisamente più cupi e drammatici. Non male ma neppure completamente riuscita, questa pellicola di uno dei pochi registi italiani che provi ancora a cercare di essere personale.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Herrkinski 21/8/08 23:20 - 4436 commenti

Discreto film di Salvatores, sempre a suo agio nell'ambientare le sue storie in posti esotici e/o turistici (stavolta siamo a Ibiza). La storia non offre spunti particolarmente originali, se non i vari salti temporali già visti in pellicole estere di ben altra fattura, anche se bisogna ammettere che il regista se non altro cerca sempre di offrire un tipo di cinema che in Italia è ancora abbastanza inedito. Abatantuono e Rubini ce la mettono tutta, come sempre, la Stella è incompetente come sempre, Ugo Conti non manca neanche stavolta... Deja vu?
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Redeyes 5/6/08 13:48 - 2045 commenti

"Amnesia" non è un capolavoro quanto piuttosto un orgiastico mosaico di svariati tasselli che, vuoi il caso, s'incastrano. "Amnesia" è Ibiza, con i suoi ma, i suoi se, i suoi però, è perdizione, spensieratezza e pure furbizia. È la realizzazione dei nostri sogni o la distruzione delle proiezioni che facciamo sulle esistenze degli altri. Il cast non gira appieno, per quanto Rubini, pur gigioneggiando, piaccia molto. La regia così come la fotografia non dispiacciono, ma la storia, proprio per i motivi di cui sopra, è a tratti confusa e al limite dell'assurdo.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Luchi78 26/4/10 23:06 - 1521 commenti

Non mi dispiace affatto: dopo averlo visto diverse volte mi risulta sempre interessante. La prima parte è davvero divertente, con un Abatantuono perfettamente calato nella parte del papà mascalzone. La seconda un po' più cupa, con un finale assolutamente ironico. Trama banale? Forse, ma ricca di sfaccettature interessanti. Molto positiva la prova di regia di Salvatores che sperimenta intrecci temporali e inquadrature a doppio o triplo schermo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Abatantuono che nel finale gesticola con il peluche di pecora.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Furetto60 11/11/13 7:51 - 1129 commenti

Il film non è privo di qualità: dall'impostazione narrativa (per quanto già adottata da altri) ai virtuosismi di montaggio all'interpretazione del cast, tra cui spiccano il figlio del capo della polizia e Rubini. Nonostante ciò, alla fine resta una sensazione di qualcosa di non del tutto riuscito, di compito ben svolto ma poco memorabile. Per arrivare all'eccellenza, non dico il capolavoro, occorre un elemento, la semplicità, che qui manca.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Stelio 29/12/14 23:28 - 384 commenti

Soggetto potenzialmente interessante completamente rovinato da una raffazzonatissima sceneggiatura; un pastrocchio senza capo né progettualità di cui Salvatores, purtroppo, è coautore. Peccato, perchè la regia è tutto tranne che scadente, le idee visive non mancano. Decisamente uno dei fiaschi del regista napo-milanese.
I gusti di Stelio (Animazione - Commedia - Drammatico)

Ianrufus 19/8/08 0:24 - 139 commenti

Dopo aver visto questo film e appurato che Salvatores non sempre si muove con le idee chiare (non è per forza un difetto) e che Martina Stella non è in grado di recitare (è solo un difetto!), rimane il rimpianto di non avere una macchina del tempo e non poter catapultare Sergio Rubini nei favolosi anni della commedia italiana; gente come Germi, Risi, Monicelli o Petri avrebbero trovato un attore e tanti volti per il loro cinema. Fellini non perse l'occasione di dargli un'occasione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Rubini cerca di vendere la coca ad Abatantuono ("non sono mica Scarface!!!").
I gusti di Ianrufus (Commedia - Poliziesco - Western)

Pizzetta 18/2/08 13:00 - 11 commenti

Isola di Ibiza. Un funerale. E’ il preambolo di Amnesia. Salvatores ci racconta tre storie parallele che si sfiorano fuggevolmente. Ci troviamo di fronte a una commedia e a un dramma, tra cattedrali disperse nel deserto, feste mattutine sulla spiaggia e discoteche alla moda. Il film è un incontro di sogni, speranze e vicissitudini sciolte dal caso e dagli imprevisti, elementi combinati in modo sublime dal montaggio ritmato e incalzante che, con l'uso dello split screen, rende la visione appassionante aiutando lo spettatore a riordinare l'intreccio.
I gusti di Pizzetta (Commedia - Documentario - Drammatico)