Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'UOMO DI MEZZANOTTE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/4/17 DAL BENEMERITO NICOLA81

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Nicola81
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Daniela, Digital


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 21/6/19 13:14 - 7929 commenti

Dopo aver scontato una condanna per l'omicidio dell'amante della moglie colta in flagrante adulterio, un ex poliziotto in libertà vigilata viene assunto come guardiano in un college universitario. L'assassinio di una studentessa lo spinge ad indagare per proprio conto, scoprendo molti altarini... Lancaster partecipa alla sceneggiatura e alla regia, ma senza apportarvi il talento dimostrato nella sua lunga carriera d'interprete: l'intrigo giallo è confuso e poco avvincente, il ritmo fiacco, lui stesso appare appannato ed anche il resto del cast non aiuta, a partire dall'ingessata Susan Clark.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Nicola81 10/4/17 18:11 - 1645 commenti

Ex poliziotto in libertà vigilata (aveva ucciso l'amante della moglie), viene assunto come guardiano notturno di un campus universitario e si ritrova coinvolto in una storia di ricatti e omicidi... Produttore, cosceneggiatore, coregista e naturalmente attore principale: Burt Lancaster evidentemente credeva molto in questo giallo caduto nell'oblio tutto sommato immeritatamente, che fa registrare un certo squilibrio tra una prima parte compassata e una seconda ricca di violenza e colpi di scena, ma capace di garantire la tensione fino al termine.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Digital 22/12/17 9:21 - 979 commenti

Non c’è da stupirsi se questo prolisso giallo non ha avuto poi molta notorietà. Il motivo di ciò si può facilmente riscontrare nell'andamento claudicante, quasi statico e da una storia poco ficcante, con una tensione prossima allo zero anche laddove era richiesta (gli omicidi sono assolutamente blandi). Se a tutto ciò ci aggiungiamo uno svogliato Lancaster e una confezione miserella da film per la tv, realizziamo di non esserci perso niente di essenziale per la storia del cinema, quando per anni è stato difficilmente reperibile.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)