Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA NOTTE DELL'ADDIO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/3/17 DAL BENEMERITO FAUNO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Fauno


Fauno 18/3/17 1:18 - 1808 commenti

Abbastanza grossolano nella conduzione e nell'impostazione; se non altro c'Ŕ tutta la drammaticitÓ dell'atmosfera del dopoguerra, con palazzi distrutti dai bombardamenti, ove ogni espediente Ŕ valido visto che si deve prima di tutto sopravvivere. In teoria si vorrebbe anche ricominciare, ma la miseria e la mancanza di lavoro fan deviare facilmente verso la criminalitÓ. Paradossalmente a una situazione analoga si rischia di arrivarci ai giorni nostri senza alcuna sparatoria... Simpatche le scene nella balera e discreto il brano omonimo della Zanicchi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il calzolaio; L'orzata; I motivetti di "Besame mucho" e di "Brazil".
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)