Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LO SCROCCONE E IL LADRO

All'interno del forum, per questo film:
Lo scroccone e il ladro
Titolo originale:What's the worst that could happen?
Dati:Anno: 2001Genere: commedia (colore)
Regia:Sam Weisman
Cast:Martin Lawrence, Danny DeVito, John Leguizamo, Glenne Headly, Carmen Ejogo, William Fichtner, Siobhan Fallon
Visite:248
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Terribile, insulsissima commedia firmata Sam Weisman (che già aveva ampiamente deluso con GEORGE RE DELLA GIUNGLA...? e SPERDUTI A MANHATTAN) a partire da un romanzo di Donald Westlake. Tutto ruota attorno al furto di un prezioso anello che il ricco Danny DeVito sottrae al ladruncolo Martin Lawrence colto in flagrante mentre rubava in villa. La polizia non può immaginare che l'anello sia davvero del ladro e credono al padrone di casa, che per sfizio dice di esserne il proprietario. Essendo però il regalo di una donna per lui importantissima, il ladro dovrà riappropriarsene e l'intero film è il racconto dei suoi sgangherati tentativi in questa direzione. Ritmata da insopportabile musiche rap decisamente fuori luogo, una commedia caotica senza capo né coda, che somma una scena all'altra senza seguire una vera logica (d'altronde, con un soggetto tanto striminzito, che importava?). Se però i personaggi ultrastereotipati di Lawrence e bellona d'accompagnamento sono di una scemenza assoluta e ben si uniscono a uno sparuto gruppo di amici ladri che vogliono fare i simpatici a ogni costo, lo “scroccone” interpretato da DeVito avrebbe meritato un’attenzione maggiore; magari ne sarebbe potuta uscire una caratterizzazione curiosa. Niente di originale, ovvio, giacché l'originalità è qui del tutto bandita e l'unica gag divertente (quella della telecronista per non udenti che mima le volgarità) è già stata sfruttata nel cinema demenziale, ma almeno qualcosa di vagamente diverso dalla tronfia banalità che regna incontrastata. Invece siamo ancora fermi ai gay, le scorregge, le tettone...
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 4/6/09 19:39 - 7843 commenti

C'è qualcosa di più cinematograficamente ammosciante di un film comico che non fa ridere neppure per sbaglio? Il cast invoglia: è vero che Lawrence non è un mostro di simpatia, però c'è De Vito, tappetto talvolta geniale, Leguizamo tipo tosto, Fichtner che ha una faccia fra le più interessanti in circolazione. Il risultato, reso ancora più penoso dalla misura dei talenti sprecati, è una commedia insulsa, stupida, banale, in cui non c'è proprio nulla da salvare. Deprecabile.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rambo90 18/2/14 18:01 - 5670 commenti

Considerato che Lawrence e DeVito interpretano i loro cavalli di battaglia, il ladruncolo chiacchierone il primo, il cinico e spietato finanziere il secondo, nulla dovrebbe andare storto. Invece la storia annaspa senza divertire mai, il ritmo è sonnolento e anche i bravi comprimari sono gettati alle ortiche, con caratterizzazioni sopra le righe di dubbio gusto. I due protagonisti insieme sono anche simpatici ma si incontrano pochissime volte nel corso della pellicola e alla fine nulla rimane impresso.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)