Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• MOZART IN THE JUNGLE (4 STAGIONI)

All'interno del forum, per questo film:
• Mozart in the jungle (4 Stagioni)
Titolo originale:Mozart in the Jungle
Dati:Anno: 2014Genere: fiction (colore)
Regia:Vari
Cast:Gael García Bernal, Lola Kirke, Saffron Burrows, Bernadette Peters, Mark Blum, Malcolm McDowell, John Miller, Joel Bernstein, Hannah Dunne, Sandro Isaack, Adam David Thompson, Debra Monk, Daniel Breaker, Ken Barnett, Peter Vack, Philip Jackson Smith, Jennifer Kim, Gretchen Mol, Jason Schwartzman, Monica Bellucci, Christian De Sica, Dermot Mulroney, Joshua Bell, Mary Louise Wilson
Note:Ispirata a "Mozart in the Jungle: Sex, Drugs, and Classical Music" (2005), libro di memorie dell'oboista Blair Tindall.
Visite:147
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/3/17 DAL BENEMERITO GALBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Galbo
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Kinodrop


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 7/3/17 5:50 - 10980 commenti

La quotidianità della New York Symphony Orchestra diretta dal maestro Rodrigo. Il protagonista è interpretato dal bravo attore messicano Gael Garcia Bernal il cui personaggio è interessante e peculiare. Ben tratteggiati anche gli altri caratteri, di cui sono descritte le idiosincrasie, le piccole e grandi vanità oltre alle insicurezze tipiche degli artisti, colti anche nella precarietà lavorativa che spesso caratterizza la loro condizione professionale. In primo piano la deliziosa colonna sonora a base di musica classica, ma non solo.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Kinodrop 25/2/18 18:55 - 1131 commenti

La musica classica è solo un lussuoso pretesto per mettere in scena situazioni e conflitti adattabili a qualsiasi altro tipo di fiction. Confezione, attori e location sono il punto forte, laddove la psicologia del musicista è raffazzonata e standardizzata a cliché dosati col cucchiaino. Fastidioso e grottesco il gesto direttoriale di chi non lo è; qualcosa di "intonato" e gradevole non manca, ma è privo di sintesi e lascia ogni volta col punto interrogativo. Bernal e McDowell fanno del loro meglio.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)