Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• 11. MISS MARPLE: GIOCHI DI PRESTIGIO

All'interno del forum, per questo film:
• 11. Miss Marple: Giochi di prestigio
Titolo originale:Miss Marple: They Do It with Mirrors
Dati:Anno: 1991Genere: giallo (colore)
Regia:Norman Stone
Cast:Joan Hickson, Jean Simmons, Joss Ackland, Faith Brook, Gillian Barge, Neal Swettenham, David Horovitch, Ian Brimble, Christopher Villiers, Jay Villiers, Holly Aird, Todd Boyce
Visite:80
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: n.d.N° COMMENTI PRESENTI: 0
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/2/17 DAL DAVINOTTI
Da un romanzo tra i meno interessanti dedicati all'anziana detective, un episodio conseguentemente debole, in cui anche la bravura di Joan Hickson poco può fare per riportare il tutto su buoni livelli. Miss Marple qui è in visita nell'ampia tenuta di Stonygates "speditaci" da una cara amica, la quale ha avuto la sensazione che la sorella Carrie Louise (Simmons), che lì vive, non stia passando un bel momento. Non sa dire perché ed è proprio per questo che, conoscendo Jane Marple, vorrebbe che lei andasse lì per capire se è solo un'impressione. L'investigatrice, che personalmente frequentava in gioventù entrambe le sorelle, si reca sul posto ben felice e scopre che la vecchia villa vittoriana è stata convertita in una sorta di istituto per ragazzi problematici gestito dal marito (Ackland) di Carrie Louise. Il fatto che quest'ultima si sia sposata tre volte fa spuntar fuori figli e figliastri di ogni genere, con una pletora di futuri sospetti che capiamo già poter essere molto ampia. Ci vorrà però un bel pezzo prima che finalmente qualcuno muoia (tocca al figliastro decisamente anziano di Carrie Louise, giunto lì da poco e freddato mentre era intento a scrivere una lettera) e spunti fuori il solito ispettore capo più volte confrontatosi con la Marple nel corso della serie. Si seguono così le vicende di chi sta lì perché è un semplice frequentatore del posto e chi invece vi risiede perché non ha magari tutte le rotelle a posto (c'è pure chi sostiene di essere il figlio segreto di Winston Churchill!). L'ambientazione molto distensiva nell'imponente tenuta (dalla quale non si esce praticamente mai) già non offre il massimo in termini di dinamismo, ma quel che è peggio è lo scarso valore della storia, in cui manca la giusta dose di mistero e in cui la possibilità che qualcuno voglia avvelenare Carrie Louise (ipotesi formulata dalla vittima nella lettera che stava completando a macchina) non è sufficiente a rendere il tutto intrigante. Sarà forse anche per la recitazione non entusiasmante del cast (specialmente i giovani) ma l'episodio non riesce proprio a decollare, trascinandosi lentamente verso un finale in linea. Buona la confezione, come sempre, ma non basta; il "colpevole", però, è per una volta proprio la Christie.
il DAVINOTTI