Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ALAN, IL CONTE NERO

All'interno del forum, per questo film:
Alan, il conte nero
Titolo originale:The strange door
Dati:Anno: 1952Genere: horror (bianco e nero)
Regia:Joseph Pevney
Cast:Charles Laughton, Boris Karloff, Sally Forrest, Richard Wyler, William Cottrell, Alan Napier, Morgan Farley, Paul Cavanagh, Michael Pate
Note:Basato sul racconto di Robert Louis Stevenson, La porta del sire de MalÚtroit (The Sire de MalÚtroits door, 1877).
Visite:120
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/2/17 DAL BENEMERITO RUFUS68

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Rufus68 15/2/17 22:48 - 2562 commenti

Il conte Alain, per vendicarsi del fratello che tiene prigioniero, spinge la di lui figlia al matrimonio con un (presunto) debosciato. Un gotico blando ma di buona lega. Intrighi e chiaroscuri, certo e soprattutto un Laughton grandiosamente gigione che nasconde la spada del risentimento dietro una melliflua condiscendenza e un sarcasmo crudele. Il ghigno di Karloff, servo fedele del fratello in disgrazia, Ŕ, purtroppo, "normalizzato" e il resto del cast sbriga un'ordinaria amministrazione.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Von Leppe 21/3/18 12:56 - 919 commenti

Dramma gotico con Karloff che ha interpretato altre pellicole nello stesso stile, come Il mistero della camera nera, dove la trama non parla di soprannaturale ma di intrighi, trabocchetti e passaggi segreti in vecchi castelli. Infatti abbiamo un'atmosfera in bianco e nero abbastanza riuscita e come protagonista un perfido nobile interpretato da Charles Laughton. Ci sono anche scene azzeccate come quella del mulino ad acqua, ma nell'insieme il film non si eleva da una certa mediocritÓ.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)