Cerca per genere
Attori/registi più presenti

INTACTO - GIOCA O MUORI

All'interno del forum, per questo film:
Intacto - Gioca o muori
Titolo originale:Intacto
Dati:Anno: 2001Genere: drammatico (colore)
Regia:Juan Carlos Fresnadillo
Cast:Leonardo Sbaraglia, Eusebio Poncela, Max von Sydow, Monica Lopez, Antonio Dechent, Guillermo Toledo
Visite:949
Il film ricorda: Highlander - L'ultimo immortale (a Tarabas), 13 Tzameti (a Gestarsh99)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 7/6/10 0:09 - 4302 commenti

L'idea non è male, gli attori se la cavano piuttosto bene, ma la realizzazione non è all'altezza. La pellicola risulta infatti troppo minata da una sceneggiatura qua e là tirata e da un ritmo spesso lento, quasi soporifero. Naturalmente, il tutto si ravviva quando ci sono le sfide, le cosiddette prove di fortuna (si va ben oltre, anche perchè qui siamo al cospetto di una sorta di vampiri dell'altrui fortuna). Sydow appare sprecato, nonostante il ruolo (l'ebreo misterioso) gli calzi abbastanza bene. Vedibile, anche se il materiale a disposizione poteva essere sfruttato molto meglio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La corsa, bendati, tra gli alberi di un bosco; La fortuna assorbita involontariamente anche ai propri cari (l'incidente).
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 13/2/11 15:07 - 6931 commenti

Non male questo thriller che risulta però essere alla fine una grande occasione sprecata. Lo spunto iniziale è molto interessante così come l'idea della fortuna rubata agli altri (anche i propri cari). La prima parte è efficacemente enigmatica e misteriosa. Poi le cose iniziano a chiarirsi ma il film non riesce mai a decollare, senza mantenere ciò che aveva promesso. Ogni tanto cerca anche di volare alto e di uscire dal genere, ma alla fine resta un discreto intrattenimento che avrebbe potuto essere molto meglio di quel che è. Finale bolso.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 10/7/10 23:35 - 1599 commenti

Sam, unico sopravvissuto della sua baracca in un lager, gestisce un casinò ma, soprattutto, un giro di scommesse dove la posta in palio è la vita di chi, come lui, ha il dono di poter rubare la fortuna altrui. Come l'Ebreo errante, è condannato a vivere per ricordare gli orrori sperimentati e la paura letta negli occhi dei suoi sfidanti. Temi e ambizioni alte, in un film faticoso e diseguale, con notevoli intuizioni (le puntate composte dalle foto delle "vittime" dei giocatori) sostanzialmente sprecate. Occasione persa. Grande Von Sydow.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'idea che le prime persone a cui i giocatori rubano la fortuna siano i loro cari.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 30/3/11 15:53 - 7939 commenti

Esistono persone in grado di accumulare la fortuna, sottraendola ad altri tramite un semplice tocco oppure la cattura fotografica dell'immagine. Sbaraglia viene coinvolto in una serie di prove, il cui fine ultimo è selezionare il concorrente che dovrà affrontare un uomo particolarmente "fortunato". Plot originale ed intrigante, il cui svolgimento risulta però un pò inferiore rispetto alle manifeste ambizioni, per eccesso di cripticità, simbolismi troppo espliciti, incertezze narrative. Tuttavia da vedere per qualche bella sequenza e von Sydow.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Sequenza geniale: la corsa bendata fra i tronchi d'albero.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 13/7/12 16:55 - 2073 commenti

Consapevoli dell'originale impianto narrativo, Fresnadillo e Koppel (cosceneggiatore) si sforzano di conferirgli uno spessore intellettuale addensando costrutti morali (dannazione e destino, strumentalizzazione del prossimo), complicazioni sentimentali ed uno sviluppo ellittico degli avvenimenti che può cogliere impreparato lo spettatore. Affascinante ed ostico, complesso e latente, scostante nella tenuta del ritmo ma carico di uno spiccato gusto figurativo (che troverà maggior schiettezza e corpo nel bellissimo 28 settimane dopo) e animato da un pessimismo misantropico che persuade. Da vedere.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Mascherato 6/7/08 1:14 - 583 commenti

Giù negli Inferi del fato e della fortuna vissuta come una prigione e come una maledizione per gli affetti più cari di cui si assorbe la buona sorte (in fondo Paperino sarebbe meno scalognato se non ci fosse Gastone). Quei miracolati che in mano a Shyamalan sarebbero diventati supereroi, qui vengono coinvolti in un giro di scommesse sempre più pericolose fino a quella finale contro il più fortunato: Sam l'ebreo, l'unico sopravvissuto all'eccidio in un lager. Anche se debuttante, Fresnadillo mostra mano esperta e ci regala diversi momenti cult.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La corsa bendati tra gli alberi.
I gusti di Mascherato (Fantascienza - Horror - Thriller)

Herrkinski 23/7/13 0:08 - 4343 commenti

Un buon lavoro, che parte da un'idea tutto sommato abbastanza originale e si sviluppa in modo intrigante; se infatti la prima mezz'ora potrebbe dare l'impressione di trovarsi al cospetto di un lavoro intellettualoide e macchinoso, subito dopo invece la vicenda diventa più comprensibile e fruibile, pur non rinunciando a interessanti introspezioni psicologiche e digressioni filosofiche/simboliche. Come in altri casi, dopo un po' il gioco rischia di stancare, ma la sfida finale risolleva il livello e lo si può quindi classificare come un bel film.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Enzus79 19/9/11 15:36 - 1541 commenti

Bella l'idea. Juan Carlos Fresnadillo con 28 settimane dopo si dimostrerà buon regista, ma quest'esordio già lo faceva intuire. Solo che la storia a tratti non coinvolge e la durata risulta eccessiva. Buon film, ma si ha la sensazione che ne potesse uscire qualcosa di meglio.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Gestarsh99 6/8/12 0:19 - 1152 commenti

Sarebbe ingiusto negare a Fresnadillo il merito di aver messo la spunta su un prodotto personale, curioso e imprevedibilmente appassionante, forse meno insano e pessimistico rispetto a quanto esternerà Babluani sulla Sorte e il senso di fatalità nel suo apprezzatissimo 13 Tzameti. Un trattato insidiosamente ambiguo e imperfetto sulla metempiricità della fortuna, celato con sprezzo del kitsch involontario sotto gli indumenti plissettati del thriller più stiloso e appariscente. Profonda e amara la prova del monumento Von Sydow e colme d'emozione le sue strazianti confessioni d'infanzia, narrate sullo sfondo degli irreali scenari western di Tenerife.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La contrita confessione di Von Sidow sulla sua esperienza di bimbo ebreo in un campo di concentramento, raccontata nel mezzo di una vera e propria Monument Valley canaria.
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Kanon 20/5/10 0:17 - 581 commenti

La cornice laccata e ben confezionata serve a mascherare il quadro sbiadito: un buon spunto buono che annega in un mare di noia ed inutilità. Si procede a pezzetti, perché chi guarda deve restare coinvolto, anche se pare sempre più una scusa registica per evitare l'abbandono in massa del cine (o l'option fwd sul comando), poco per volta senza capire molto per la prima solita mezz'ora (ormai anche questo è di maniera). Giusto per non sapere come arrivare in fondo, c'è anche una misteriosa poliziotta che ha poco da dire in tutto il film.
I gusti di Kanon (Commedia - Fantascienza - Thriller)

Luckyboy65 26/9/10 1:45 - 144 commenti

Primo lungometraggio di Fresnadillo (il secondo è il più sincero e genuino horror 28 settimane dopo), molto ambizioso, molto premiato e molto noioso. Spunto iniziale intrigante ma malamente sceneggiato, per assurdo si finisce di capirci qualcosa non appena viene svelato il meccanismo che lega i personaggi. Purtroppo non sempre alzare la soglia della comprensione equivale a fare del buon cinema e qui alla fine anzichè l'appagamento mentale rimane più che altro un senso di vuoto.
I gusti di Luckyboy65 (Animazione - Fantascienza - Thriller)