Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TRAIN TO BUSAN

All'interno del forum, per questo film:
Train to Busan
Titolo originale:Busanhaeng
Dati:Anno: 2016Genere: horror (colore)
Regia:Yeon Sang-Ho
Cast:Gong Yoo, Jung Yu-Mi, Ma Dong-Seok, Kim Soo-Ahn, Kim Eui-Sung, Choi Woo-Sik, Ahn So-Hee, Jang Hyuk-Jin, Shim Eun-Kyung
Note:E' il sequel "dal vero" di un film d'animazione diretto dallo stesso regista lo stesso anno: "Seoul station".
Visite:655
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/10/16 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 13/4/17 9:55 - 4145 commenti

Gli zombi sono in stile World War Z (marionette tarantolate mordaci); e non ci sono particolari novità, se non il disorientamento dei non morti al buio. Ma grazie a personaggi ben assortiti e a attacchi zombici multipli, che conquistano vagoni, a spese dei pochi vivi rimasti, la pellicola, seppur un po' troppo lunga, mantiene comunque un discreto ritmo, assumendo una sua dignità. Si è infatti portati a voler vedere che fine faranno i vari protagonisti, anche se, per alcuni di loro, lo si può intuire. Si fanno decisamente pochi sconti; e il sacrificio pare essere il cavallo di battaglia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Rincorsa del treno con scudo e manganello; il verme, che usa gli altri come esca distraente per zombi; L'anziana riflette sull'altruismo della sorella.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 18/10/16 10:00 - 7419 commenti

Numerosissimi nel cinema occidentale, gli zombi sono invece rari in quello orientale. Qui ce ne sono a bizzeffe, anzi a vagonate, dato che il film si svolge per buona parte all'interno di un treno in movimento, con i passeggeri costretti a spostarsi di carrozza in carrozza di fronte all'avanzata dei famelici versione agitata. I troppi stereotipi nella caratterizzazione dei personaggi fanno sì che le scene migliori siano quelle poche all'aperto, senza dialoghi. Tecnicamente piuttosto ben fatto, ma imperdibile solo per chi fa collezione di zombi e vuol vedere anche quelli sudcoreani in azione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il grappolo di zombi aggrappato alla locomotiva in movimento.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Hackett 24/11/17 9:08 - 1558 commenti

Il fascino di questo action horror coreano sta nella freschezza della rappresentazione quasi da manga dell'orda cannibale, che appare un omaggio (oltre allo scontato Romero di cui si ribalta il finale) anche all'italico Dèmoni, grazie ai bianchi occhi dei sincopati redivivi e al senso di ineluttabilità che un luogo chiuso (ieri un cinema, oggi un treno) sa creare. Buone le interpretazioni e le immancabili caratterizzazioni dei personaggi, che regalano alcuni momenti che vanno oltre la linearità di una trama semplice ma ben congegnata.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Rufus68 28/10/18 21:14 - 2122 commenti

Una sequela soporifera di inseguimenti, grufolamenti, pestaggi e urlacci in un vorticoso e stancante digrignar di zanne zombi. Cosa ci sia di diverso dalle ormai innumeri produzioni sui vivi-in-morte non è dato sapere. Si distacca dalla noiosissima filmografia americana perché, fortunatamente, ci risparmia amorazzi e vaniloqui apocalittici-scientisti concentrandosi esclusivamente sull'azione. Qui si fermano, tuttavia, i pregi del miliardesimo spin-off romeriano in salsa orientale.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Taxius 5/8/18 23:27 - 1060 commenti

Padre e figlia sono in treno diretti verso la stazione di Busan, ma nel frattempo si diffonde un'infezione che trasforma le persone in infetti (simili agli zombi ma non uguali). Bellissimo e originale horror coreano ambientato quasi totalmente in un treno nei cui vagoni si diffonde la malattia trasformando i passeggeri in infetti. Il regista è bravo a mescolare horror e action creando un film veloce e adrenalinico ma anche molto claustrofobico. Rispetto agli insipidi film americani dello stesso genere siamo su tutt'altro pianeta.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Jdelarge 9/5/18 14:23 - 656 commenti

Mescolanza di generi decisamente riuscita per questo bel film di Yeon Sang-Ho, il quale dà vita a una storia in cui dramma, horror e azione si fondono senza problemi, anche se forse la componente drammatica appare eccessiva e a tratti anche un po’ stereotipata. Belle la fotografia e le inquadrature delle città desolate nelle quali il treno è costretto, di tanto in tanto, a fermarsi. La trama è costellata di riferimenti a tematiche sociali che costituiscono il vero nucleo horror del film. Più che riuscito.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Fedeerra 24/10/17 8:14 - 264 commenti

Ci sono validi motivi per amare questo film, ma ciò che lo rende unico nel suo genere è la scioltezza narrativa con cui mette in scena robusti momenti d'assedio. Dalla claustrofobica e scalpitante partenza fino all'agguerrito e apocalittico finale. Straordinaria l'ultimissima inquadratura, un cambio di rotta drammaturgico che, sottovoce, stempera le atmosfere adrenaliniche per regalarci un momento di reale e sincera commozione.
I gusti di Fedeerra (Drammatico - Horror - Thriller)

Decimamusa 29/12/17 17:28 - 51 commenti

Idea non nuova quella del contagio attraverso i morsi di persone a loro volta contagiate, ridotte a frenetici manichini sanguinari. Quello che rende avvincente la narrazione è, anzitutto, l’ambientazione: quasi tutto il film si svolge su un treno, in un crescendo incalzante che alterna fughe a spazi claustrofobici, con le porte scorrevoli a fare da fragile confine fra umanità e cieca bestialità. Ma il messaggio più intrigante è che il "disumano", che consiste nel disinteresse totale per il destino degli altri, è quello travestito da "umano".

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il canto della bambina nella scena finale.
I gusti di Decimamusa (Drammatico - Sentimentale - Thriller)