Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PSYCOSISSIMO

All'interno del forum, per questo film:
Psycosissimo
Dati:Anno: 1961Genere: comico (bianco e nero)
Regia:Steno (Stefano Vanzina)
Cast:Ugo Tognazzi, Raimondo Vianello, Monique Just, Edy Wessel, Spyros Fokas, Francesco Mulè, Mario Bernardi, Leonardo Severini, Renato Montalbano, Franca Marzi, Giuseppe Chinnici, Toni Ucci (n.c.), Ugo Pagliai (n.c.)
Note:E non "Psicosissimo" o "Psychosissimo". Prima proiezione 11 febbraio 1961: il film non è quindi del 1962 come indicato da alcune fonti.
Visite:1186
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 27/7/10 12:06 - 3011 commenti

Gustoso, anche se datato, thriller comico all'insegna dell'umorismo nero, ovviamente del tutto scevro da parentele con lo zio Alfred. Come si conviene al genere parodiato c'è più attenzione al'intreccio rispetto alla media dei film comici coevi, e il duo Tognazzi-Vianello gioca a memoria. Non è tutto fresco, ma si lascia ancora guardare.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Ciavazzaro 23/4/08 14:36 - 4729 commenti

Divertente parodia del genere giallo con una coppia fenomenale: gli strepitosi Ugo Tognazzi e Raimondo Vianello. Bravi anche Francesco Mulè e un giovane Ugo Pagliai, sensualmente diabolica la Just. Molto divertente, sia nella costruzione del finto delitto che nella scena finale nello stabilimento per confezionare i prosciutti o quella in università. Consigliato agli amanti della commedia all'italiana.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Rambo90 17/10/14 2:34 - 5941 commenti

Inizia come parodia dei gialli del periodo, quindi si lancia nella consueta farsa con equivoci e inseguimenti, con molti momenti riusciti e qualcuno no. La coppia Tognazzi-Vianello è in gran forma e dà il meglio di sé (soprattutto quando cercano di sembrare duri), così come caratteristi come Mulè e Ucci. Finale molto demenziale, ma in linea con la trama.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Dusso 15/10/13 10:24 - 1533 commenti

Sarebbe stato perfetto, poco tempo dopo, anche per la coppia Franchi-Ingrassia. A parte questo il film (con un titolo fuorviante) è comunque tutto sommato divertente. Qualche gag è troppo telefonata (la moglie di Tognazzi che strappa l'assegno) altre un po' datate (cosa comune di queste commedie italiane sotto il 1964 diciamo), ma nel complesso Steno è bravo a gestire il tutto. Della coppia Tongazzi- Vianello è sicuramente uno dei migliori (o meno peggio).
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Faggi 13/5/18 22:48 - 1414 commenti

Parodia dei generi giallo e thriller con gli affiatati, divertenti e qua e là davvero irresistibili Tognazzi e Vianello. Il nume tutelare dell'operazione è l'umorismo nero, Psyco di Hitchcock non c'entra niente (se non nel titolo); la trama non è affatto male, incuriosisce (i primi venti minuti sono addirittura magnetici) e il ritmo non manca (sorvolare su qualche inerzia è facile). Colpisce la cura dell'insieme (dalla fotografia agli ambienti) che simula bene le atmosfere cupe e macabre dei generi presi spiritosamente in giro.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Graf 8/1/17 19:40 - 630 commenti

Il film di Steno è una presa in giro scatenata ma non sgangherata dei tanti film dell’orrore nazionali e internazionali che all’epoca avevano un loro affezionato pubblico. Il macabro e il mistero dell’intrigata trama sono continuamente contraddetti dalle gag, dalle freddure verbali, dalle facezie, dai doppi giochi, dagli equivoci dei quali la vicenda è farcita e che Steno riesce a disporre all’interno della racconto con il pieno controllo dei tempi comici. Ritmo in crescendo, scenografia minacciosa, fotografia cupa, risate assicurate. La coppia comica funziona alla perfezione, come un orologio svizzero

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ugo Pagliai nel piccolo ruolo di un universitario.
I gusti di Graf (Commedia - Poliziesco - Thriller)