Cerca per genere
Attori/registi più presenti

VIAGGIO IN FONDO AL MARE

All'interno del forum, per questo film:
Viaggio in fondo al mare
Titolo originale:Voyage to the bottom of the sea
Dati:Anno: 1961Genere: fantascienza (colore)
Regia:Irwin Allen
Cast:Walter Pidgeon, Joan Fontaine, Robert Sterling, Peter Lorre, Barbara Eden
Note:e non "Viaggio sul fondo del mare" o "Viaggio al fondo del mare"
Visite:405
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 9/3/12 7:10 - 10924 commenti

Antasignano dei disaster movie in cui il pericolo per la razza umana è costituito dal riscaldamente terreste, questa pellicola di Irwin Allen è in parte ambientata su un sommergibile nucleare. L'ambientazione è una delle cose migliori del film, insieme a qualche effetto speciale degno di nota. L'opera è purtroppo limitata da una caratterizzazione non irresistibile dei personaggi e da un ritmo altalenante.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Puppigallo 13/10/11 11:33 - 4327 commenti

Parzialmente giustificata dall'età, questa pellicola ha un unico vero pregio: l'aver aggiunto, rispetto ad altri prodotti del genere, la cintura calorica atmosferica che brucia tutto e che darà un certo filo da torcere ai protagonisti, comunque al sicuro nel loro bel sommergibile. Purtroppo, la noia fa spesso capolino e l'attacco del polipone quasi imbalsamato rende il tutto ancora più pagliaccesco, compresa l'uccisione di un povero (comunque finto e malfatto) pesce sega, che notoriamente non ha mai attaccato nessuno (con tutti gli squali feroci a disposizione...mah). Si può evitare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il piano per risolvere il problema della cintura di fuoco, partorito da una delle menti elette "Aspettare che passi".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Myvincent 2/4/13 7:57 - 2299 commenti

A causa di una tempesta radioattiva il mondo sta per scomparire, se non intervenisse il caparbio capitano di un avvenieristico sottomarino. C'apettavamo più bestie marine e invece queste appaiono per poco, trasformando il film in un storia catastrofica che si conclude radiosamente. Cast azzeccato ed effetti stupefacenti, per l'epoca.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

R.f.e. 27/6/09 11:10 - 819 commenti

In fondo non è male questo fanta-avventuroso targato Irwin Allen, molto piacevole da vedere. La carenza di una sensazione di "pericolo imminente" è motivata a mio avviso dalla probabile audience di ragazzi a cui il film sembrerebbe indirizzato e quindi dalla necessità di proporre una pellicola ragionevolmente ottimista. Il lungometraggio ha dato origine, nel 1964, a una (brutta) serie televisiva, con attori diversi, trasmessa alla tv italiana con il titolo "Avventure in fondo al mare".
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Black hole 4/4/17 15:31 - 137 commenti

Fanta-apocalittico che parte dall’incendio della Fascia di Van Allen che porta al rapido surriscaldamento della Terra. Per evitare una sorta di pentola a pressione planetaria l’intrepido equipaggio del sommergibile nucleare comandato dall’immancabile ammiraglio Nelson (originale?) ingaggerà una serrata lotta contro il tempo per lanciare il razzo atomico della speranza, ovviamente da coordinate imprescindibili e inderogabili. Lo si può vedere esattamente come uno dei tanti telefilm di Allen, nel bene e nel male (soprattutto). Cast sciupato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La piovra gigante più "pupazzosa" della storia del cinema.
I gusti di Black hole (Drammatico - Fantascienza - Western)

Cinevision 14/9/07 13:19 - 72 commenti

Un sottomarino deve salvare la Terra da una fascia di fuoco che la sta terribilmente surriscaldando. Il problema è che non si ha mai quel senso di fine imminente e di angoscia ben presente in analoghe produzioni dell'epoca (vedere E la terra prese fuoco o La fine del mondo). Inoltre non ci sono nemmeno immagini di repertorio e le devastazioni vengono spiegate solo attraverso i freddi comunicati radio del sottomarino. Troppo poco. Bravo Walter Pidgeon, efficace New York sotto la coltre infuocata.
I gusti di Cinevision (Fantascienza - Horror - Poliziesco)