Cerca per genere
Attori/registi più presenti

OUT FOR BLOOD - LA PAURA DILAGA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/7/16 DAL BENEMERITO PINHEAD80

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Pinhead80
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    Rufus68


ORDINA COMMENTI PER:

Pinhead80 12/7/16 18:12 - 3537 commenti

Un poliziotto deve cercare di convincere i dottori che lo hanno internato in un ospedale psichiatrico di non essere pazzo. Il film è una summa di oltre un secolo dii miti e di cliché riguardanti il genere vampiresco assemblati per l'occasione alla bell'e meglio. Va da sé che il risultato non può essere dei migliori, anche se un minimo di suspense Brandes riesce a crearla (soprattutto nel finale). Tutto sommato accettabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'orgia vampiresca in stile Dal tramonto all'alba.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Rufus68 8/7/19 1:32 - 2700 commenti

Storiaccia di vampiri senza alcuna redenzione. Se all'inizio si nutre la flebile speranza di poter vedere un horror appena decente, il prosieguo disillude subito. Il make up dei mostri è assai ridicolo e trova il suo apice (del ridicolo) in quello del "re dei vampiri", uno con una rugosa maschera da Carnevale addosso (e lo sghignazzo dilaga). Finale illogico e sciocchino. Dillon si diporta con t-shirt bisunta per tutto il tempo, il resto del cast rimane stabile nell'anonimato.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)