Cerca per genere
Attori/registi più presenti

E MORì CON UN FELAFEL IN MANO

All'interno del forum, per questo film:
E morì con un felafel in mano
Titolo originale:He died with a felafel in his hands
Dati:Anno: 2000Genere: commedia (colore)
Regia:Richard Lowenstein
Cast:Noah Taylor, Emily Hamilton, Romane Bohringer, Brett Stewart, Damian Walshe-Howling, Sophie Lee
Visite:988
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 22/2/10 5:58 - 10612 commenti

Girata in varie località australiane, è una classica commedia generazionale nella quale il protagonista è circondato da figure che esprimono una varia umanità di giovani adulti del nuovo continente. Si tratta nel complesso di un'opera discreta, con una buona sceneggiatura, una regia piuttosto personale ed una convincente prova del cast.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 28/2/10 10:18 - 7066 commenti

Trentenne fallito cambia sempre casa, andando a vivere con coetanei altrettanto inconcludenti e bizzarri. Strampalati personaggi animano questo film imperniato su una rappresentazione generazionale a base di situazioni grottesche. Ma il regista sembra autocompiacersi delle storie, dei personaggi, delle battute, delle riprese molto trendy, più spinto dalla volontà di confezionare furbamente un'opera che faccia colpo strizzando l'occhio a un certo gusto anziché essere mosso da una necessità capace di trasmettersi allo spettatore. Inutile.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Homesick 19/4/13 17:20 - 5737 commenti

Si apre con “Golden brown” degli Stranglers, si adotta un linguaggio colorito, si diffonde un realistico senso di negligenza domestica che rispecchia l’animo abulico e sciatto di un gruppo di disoccupati senza meta; grandi apparecchiamenti per servire tuttavia solo un’accozzaglia di banalità in ghingheri che invano cerca di tingersi di grottesco o schizzarsi di pulp. L’attenzione scema strada facendo, in quanto a tenerla desta non ci sono né una regia robusta, né una sceneggiatura compatta, né attori degni di interesse.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La storiella della mano masturbatrice; il colloquio di lavoro con lo sprezzante esaminatore. .
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 10/3/14 23:22 - 6728 commenti

Simpatica commediola, sicuramente ben oliata nei suoi meccanismi narrativi ma anche un po' troppo ruffiana (basti ascoltare la colonna sonora per rendersene conto) e programmata a tavolino allo scopo di piacere a tutti i costi. Tuttavia i momenti divertenti e le battute riuscite non mancano. Peccato per alcune banalità, per la poca cattiveria e per il conformismo che viene fuori soprattutto nella parte finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lei: "Come definiresti un uomo che non si interessa al sesso?". Lui: "Morto"; "Come si chiama?" "Dostoevskij" "Nome italiano, vero?"; La cena sottile.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 26/2/10 20:54 - 2072 commenti

Crisi identitario-esistenziale di giovani australiani (poco) carini e (molto) disoccupati. Logorroica e intellettualoide, la commedia di Lowenstein lascia, nel complesso, più basiti che divertiti: il situazionismo in stravagante esubero riesce solo a produrre confusione e affastellamento. La scrittura - un coacervo di sconcertanti banalità - è enunciata con lambiccato snobismo; i personaggi sono fragili e stereotipate macchiette inquadrate con estro stucchevole. Confezione patinata, cast da antipatia epidermica e soundtrack ultra-trandy. Irritante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il "coming out" nell'assoluta indifferenza...
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 18/2/10 11:38 - 4667 commenti

Non mi è mai piaciuto. Sarà che la messa in scena non mi convince granchè, che gli attori mi piacciono poco e che la sceneggiatura non è questa gran cosa. L'ho visto anche una seconda volta, ma se possibile l'ho disprezzato ancora di più rispetto alla prima.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Herrkinski 6/7/08 19:15 - 3881 commenti

Molto buona questa commedia agrodolce ambientata tutta in Australia. Il volutamente inespressivo Noah Taylor ben interpreta il ragazzo over-30 sentimentalmente messo male e artisticamente frustrato e i personaggi di contorno (molti) sono quasi sempre azzeccati e offrono alcuni siparietti di comicità dissacrante ma mai volgare. A tratti il film, un insieme di storie e personaggi che si legano tra di loro intorno al protagonista, mi ha ricordato un po' Clerks, anche se qui è del tutto assente l'atmosfera da MTV-generation. Gradevolissimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena in cui irrompono in casa gli skinhead e la radono al suolo!
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Fabbiu 3/4/13 3:18 - 1844 commenti

Molto divertente e particolare, una rappresentazione di infinite personalità complesse/complessate in cui nulla sembra essere lasciato al caso, tra curata selezione musicale e bellissime riprese. Ha stile, a suo modo, anche se a volte strizza l'occhio ad altro cinema in voga. I dialoghi sono molto belli, pur se le battute non sempre si mantengono sullo stesso livello. Le varie situazioni assurde sono comunque rappresentate in modo interessantissimo; è semmai quando si passa ai momenti riflessivi che si perde un po' di naturalezza. Da vedere.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Paulaster 1/1/18 20:07 - 1883 commenti

Nell’arco di pochi mesi un gruppo variegato di nullafacenti cambia tre case. Stile da cinema indipendente (di solito americano, mentre qui siamo in Australia) dove i dialoghi non banali dominano la situazione nichilista di chi aspetta il futuro passivamente. Citazioni di film e arte varia come in un Trainspotting senza (quasi) la droga e i membri della scombinata banda danno il loro contributo di pessimismo cosmico. Brillante la prima parte, poi si affievolisce man mano l’effetto grottesco.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I regali al defunto cremato; La polizia che “inizia a violare i tuoi diritti”.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Luchi78 24/5/12 11:21 - 1521 commenti

Non funziona, probabilmente perché è solo una piccola parte di un racconto più ampio, o forse perché si calca troppo la mano sull'eccentricità dei personaggi senza sviluppare una trama consistente. La morte vista con un falafel sgocciolante in mano non si riempie del significato sperato... Salvo la colonna sonora con una splendida cover di "Drive" realizzata dai Paradise Motel.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Lythops 14/8/11 18:40 - 948 commenti

Commedia curiosa, interessante in modo variabile a seconda del capitolo, con personaggi quasi sembre godibili e ben caratterizzati, ma soprattutto con una regia solida e scanzonata. Il film sarà apprezzato soprattutto da chi ha condiviso esperienze con coetanei in appartamento conoscendone manie, tic e credenze. Ben congegnato, scade un po' nel finale in cui si cerca apparentemente di riannodare le fila di una sceneggiatura che, in realtà, poteva benissimo fare a meno di lui.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'hamburger attaccato al soffitto da anni.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Enricottta 1/3/10 12:39 - 507 commenti

Quasi mi veniva un colpo vedendo questo film, è la storia della mia vita! Non so quanta identificazione/gradimento può scaturire dalla trama di un "prodotto" un poco indigesto. L'essenza del tutto è condensata dalle varie frasi lapidarie, che costellano il film senza appesantirlo mai. La morale è molto didascalica, ripetuta ben due volte, all'inizio e alla fine del film. Flip rappresenta la nostra spensieratezza che muore per fare spazio alla consapevolezza che prima o poi il bello doveva finire e che nuove avventure ci attendono.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Danny butta via la sua macchina da scrivere "underwood" lanciandola dall'Harbour Bridge di Sydney, forse...
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)