Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA PECCATRICE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/4/16 DAL BENEMERITO FAGGI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 4/5/17 9:06 - 8074 commenti

Abbandonata dal fidanzato perché incinta, per Maria inizia un calvario che la condurrà a prostituirsi in un bordello di lusso... In piena era dei telefonici bianchi, Palermi anticipa il neorealismo con questo solido melodramma su una donna alle prese con maschi ipocriti, meschini, vigliacchi, nel migliore dei casi imbevuti di pregiudizi. Opera di raffinata struttura: lungo prologo con rievocazione del passato in flashback, seconda parte in cui la protagonista compie un viaggio a ritroso fino a tornare al punto di partenza. Grande prova drammatica di Barbara, efficace il cast di contorno.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il lungo sguardo con cui Paola Barbara fissa Gino Cervi al ristorante, a cui segue una sequenza quasi priva di dialogo, assai efficace.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Faggi 25/4/16 23:00 - 1399 commenti

Amaro e potente, con cast in forma e tempi drammaturgici ben congegnati; uno dei migliori drammi (dai toni scuri, quasi neri) di quel nostro cinema "che fu". Tocca temi scabrosi, per l'epoca. È Il primo film realista dopo la stagione dei "telefoni bianchi" e ha una protagonista (assoluta) capace di restituire un bel personaggio di donna senza trucco (metaforicamente e tecnicamente) che spicca per dignità e forza su una pletora di maschi che inesorabilmente appariranno meschini. Memorabile il pre-finale con Cervi, al ristorante.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)